Home > Vangelo > Piano della salvezza di Dio > L’indole che Dio espresse durante l’Età della Grazia

L’indole che Dio espresse durante l’Età della Grazia

L’indole che Dio espresse durante l’Età della Grazia

Nell’opera dell’Età della Grazia, Gesù era Dio che salvò l’uomo. Ciò che Egli aveva ed era, fu grazia, benignità, compassione, comprensione, pazienza e umiltà, amore e tolleranza, e molto dell’operato che svolse riguardava la redenzione dell’uomo. E per quanto concerne la Sua indole, si rivelò nella compassione e nell’amore, poiché Egli era compassionevole e amorevole, doveva essere inchiodato sulla croce per l’uomo, al fine di mostrare che Dio amava l’uomo come Sé Stesso, nella misura in cui sacrificò totalmente Sé Stesso.

da “La visione dell’opera di Dio (3)”

Nell’Età della Grazia, Gesù è venuto a redimere l’intera umanità caduta nel peccato (non solo gli Israeliti). Ha mostrato misericordia e benevolenza per l’uomo. Il Gesù che l’uomo ha visto nell’Età della Grazia era pieno di benevolenza e sempre amorevole, poiché era venuto a liberare l’uomo dal peccato. Ha saputo perdonare i peccati dell’uomo fino a quando la Sua crocefissione ha liberato veramente l’umanità dal peccato. A quell’epoca, Dio Si è manifestato all’uomo nella misericordia e nella benevolenza, cioè Si è immolato in sacrificio per la redenzione dell’uomo ed è stato crocifisso per i peccati dell’umanità in modo che fossero perdonati per sempre. Era compassionevole, misericordioso, paziente e amorevole. E tutti coloro che hanno seguito Gesù nell’Età della Grazia hanno cercato a loro volta di essere pazienti e amorevoli in tutte le cose. Hanno sopportato ogni sofferenza e non hanno mai reagito malgrado le percosse, le maledizioni o la lapidazione.

da “Le due incarnazioni completano il significato dell’incarnazione”

Contattaci! Il sito “Vangelo della vita eterna” fornisce il vangelo del giorno, la testimonianza di fede ecc., rafforzeranno la tua fede, non esitare a contattarci!
MessengerInvia a Messenger WhatsappInvia a Whatsapp