Home > Vangelo > Incarnazione di Dio > Dio incarnato è per sempre Dio a prescindere dalla famiglia in cui è nato

Dio incarnato è per sempre Dio a prescindere dalla famiglia in cui è nato

Affermazione falsa: il governo del PCC afferma che il Dio Onnipotente in cui credono i fedeli del Lampo da Levante, chiamato anche Dio concreto, è una persona comune, perché sa da quale famiglia proviene.

Contestazione: le parole del governo del PCC sono una mera opinione. Essi giudicano Dio Onnipotente in base alla famiglia di provenienza. Siccome Dio Onnipotente è nato in una famiglia ordinaria e normale, pensano che sia una persona e non Dio. Questo punto di vista è veritiero? È in accordo con la verità? Non è forse vero che il Signore Gesù è nato in una famiglia ordinaria? Le persone non Lo trattavano forse come il figlio di Giuseppe? L’identità e lo status del Signore Gesù Cristo e Dio Stesso potrebbero cambiare, se le persone sapessero da dove proviene? La risposta è no! Come si può vedere, il governo del PCC dice che Dio Onnipotente è una persona ordinaria piuttosto che Dio, con la scusa di conoscere la famiglia da cui proviene. Questa affermazione è assolutamente falsa.

Il PCC non ha fede in Dio, né possiede la verità. Non sa cosa sia l’incarnazione, tanto meno le differenze tra il Dio incarnato e una persona comune. Pertanto, non può pronunciarsi sulla questione. Stando così le cose, come si definisce l’incarnazione? In che modo Dio incarnato differisce da una persona comune? Dio Onnipotente dice: “Il significato dell’incarnazione è che Dio appare nella carne e viene a compiere la Sua opera fra gli uomini della Sua creazione sotto l’aspetto della carne. Così, perché Dio Si possa incarnare, Egli deve prima essere carne, carne dotata di normale umanità; questo, quantomeno, deve essere vero. Di fatto, ciò che è implicito nell’incarnazione di Dio è che Egli vive e opera nella carne, Dio nella Sua essenza stessa si fa carne, diventa un uomo”. “Poiché Egli è un uomo con l’essenza di Dio, è al di sopra di tutti gli umani creati, superiore a qualsiasi uomo in grado di compiere l’opera di Dio. E così, fra tutti coloro che possiedono un involucro umano come il Suo, fra tutti coloro che possiedono l’umanità, solamente Egli è il Dio incarnato Stesso: tutti gli altri sono umani creati. Anche se possiedono tutti l’umanità, gli umani creati sono solo umani, mentre Dio incarnato è diverso: nella Sua carne Egli non possiede solamente l’umanità, ma è dotato soprattutto di divinità. […] dal momento che Dio Si fa carne, la Sua essenza è un’unione tra umanità e divinità. Questa unione si chiama Dio Stesso, Dio Stesso sulla terra” (“L’essenza della carne abitata da Dio” in La Parola appare nella carne). Dalle parole di Dio Onnipotente, vediamo che il concetto di Dio incarnato significa che lo Spirito di Dio diventa carne, cioè che lo Spirito di Dio viene realizzato in carne ed ossa con una normale umanità e un normale pensiero; Egli è diventato un uomo normale e ordinario e ha lavorato e parlato nel mondo dell’uomo. Questa Sua carne ha normale umanità e la completa divinità. Sebbene questa carne sia esternamente ordinaria e normale, può comunque intraprendere l’opera di Dio, può esprimere la voce di Dio e può condurre e salvare l’umanità, perché possiede una divinità completa. Per divinità completa si intende che l’indole intrinseca di Dio, l’essenza della Sua santità e giustizia, ciò che Dio ha ed è, la Sua onnipotenza e saggezza, e la Sua autorità e potenza possedute dallo Spirito di Dio si materializzano diventando carne. Questa carne è Cristo, il Dio concreto che è venuto a fare la Sua opera per salvare l’uomo sulla terra. Esternamente, Cristo è un normale e ordinario Figlio dell’uomo, ma c’è una differenza sostanziale tra Lui e tutti gli esseri creati. Gli uomini creati hanno solo l’umanità, non hanno nulla della sostanza divina, mentre Cristo non ha solo un’umanità normale, ma anche una completa divinità; così Egli può esprimere l’indole di Dio e ciò che Dio ha ed è ma anche conferire all’umanità la verità di Dio, che è irraggiungibile da qualsiasi essere umano creato. È solo questa carne ordinaria e normale che ha compiuto il fatto che “la Parola appare nella carne”: questo è il Dio incarnato e concreto. Poiché Cristo ha una divinità completa, può esprimere la verità e salvare l’umanità in nome di Dio; poiché Cristo ha una divinità completa, può esprimere la verità sempre e ovunque per rifornire, pascere e guidare tutta l’umanità; poiché Cristo ha una divinità completa, possiede l’identità e la sostanza di Dio. In conclusione, possiamo dire che Egli è Dio stesso incarnato e concreto.

Prendiamo come esempio il Signore Gesù che Si è incarnato per la prima volta. Dall’esterno, Egli era un uomo ordinario e normale; tuttavia concluse l’Età della Legge, inaugurò l’Età della grazia, portò avanti l’opera di redenzione dell’umanità, donò all’uomo abbondante grazia, guarì i malati e scacciò i demoni e eseguì segni e miracoli; contemporaneamente, espresse alcune verità, insegnando agli uomini a volersi bene con pazienza e sopportazione, ad amare il proprio nemico e a portare la croce, e così via. Queste opere non possono essere compiute dall’umanità corrotta. Il Signore Gesù è un uomo ordinario, ma ha potuto comunque rivelare la nostra corruzione, esporre i fatti nascosti delle tenebre della Samaritana, scoprire e condannare la sostanza e le azioni malvagie dei farisei. In tal modo, Dio mostra diverse indoli a diversi individui, il che non può essere compiuto da chiunque. Sebbene il Signore Gesù sia un uomo ordinario, le Sue parole hanno autorità e potere, hanno calmato il mare e hanno riportato Lazzaro dai morti. Potrebbe mai essere come un uomo normale? È chiaro che il Signore Gesù non è solo un uomo, ma Dio Stesso con l’essenza della divinità. Nonostante il Signore Gesù sia nato in una famiglia ordinaria, apparve all’uomo e operò nella forma di un uomo comune, e la Sua essenza della divinità ha determinato la Sua identità e il Suo status. Non è un uomo ordinario, ma Dio incarnato. Eppure, quegli ebrei e farisei di quel tempo che non conoscevano l’essenza divina del Signore Gesù vedevano solo che era un uomo normale. Non Lo trattavano come Dio, ma Lo consideravano come figlio di un falegname. Quando il Signore Gesù scacciò i demoni dell’uomo con le Sue parole, i farisei dissero: “Egli caccia i demoni per l’aiuto del principe dei demoni”; quando il Signore Gesù perdonò i peccati dell’uomo con le Sue parole, Lo condannarono e dissero che Egli pronunciò parole di bestemmia; infine, collaborarono con il governo romano e Lo inchiodarono alla croce da vivo. Ciò che hanno fatto ha seriamente offeso l’indole di Dio e ha provocato la Sua rabbia. Gli ebrei furono quindi cacciati da Israele e fuggirono in tutte le parti del mondo. Molti di loro sono stati uccisi e hanno sofferto la perdita della propria nazione per duemila anni. Questi fatti dimostrano che chi hanno condannato non era un uomo comune, ma Cristo, il Dio Stesso incarnato: “guai a coloro che crocifiggono Dio”. Ecco una domanda: da cosa è dipeso tutto ciò? C’è solo una risposta, cioè che è dipeso esclusivamente da ciò che hanno visto coi loro occhi. Si limitarono a vedere che il Signore Gesù era esteriormente ordinario e normale e che era nato in una famiglia ordinaria. Hanno quindi trascurato la Sua essenza di divinità, considerandoLo come un uomo ordinario. Oggigiorno, Dio è diventato carne per la seconda volta per compiere la Sua opera in Cina. Anche oggi è condannato e perseguitato dall’uomo. Il PCC afferma che Dio Onnipotente è un uomo comune perché sa che viene da una famiglia normale. Dicendo questo, intende ingannare le persone e spingerle a negare la sostanza divina di Dio e respingere il Suo arrivo, in modo da rendere vana l’opera di salvezza di Dio Onnipotente, far sì che le persone credano alle balle dei politici e vengano controllate, sabotando così il piano di gestione di Dio, e facendo sì che le persone perdano la salvezza e siano gettate all’inferno. Tuttavia, Dio è saggio. La vera ragione per cui Dio Si fa carne per fare la Sua opera è che Egli può rivelare tutti i malvagi e i non credenti con la Sua carne di uomo normale, ma anche per salvare i credenti davanti al Suo trono. Alla fine, Dio concluderà la Sua opera sulla terra, ricompenserà il bene e punirà il male, e determinerà il futuro di tutte le persone. Quindi se conosciamo, obbediamo e accettiamo Dio incarnato saremo benedetti, altrimenti saremo maledetti. Poiché Dio è per sempre Dio, l’identità e lo status di Dio non sono determinati dall’accettazione da parte dell’uomo, ma dalla sostanza di Dio Stesso. Pertanto, se vogliamo sapere con certezza se Dio Onnipotente è Dio incarnato o meno, non possiamo ascoltare la dichiarazione unilaterale del PCC, ma dobbiamo considerare l’opera e le parole di Dio Onnipotente Stesso.


Condivide di più:

4. Perché Dio non impiega l’uomo per svolgere la Sua opera di giudizio negli ultimi giorni, ma deve invece incarnarSi e svolgerla Egli Stesso?

6. Perché si dice che l’umanità corrotta ha maggiormente bisogno della salvezza del Dio incarnato?

Contattaci! Grazie per aver visitato il nostro sito Web. Se vuoi saperne di più sulla Bibbia o sul ritorno del Signore, non esitare a contattarci facendo clic sul pulsante qui sotto.
WhatsappInvia a Whatsapp