Home > Vangelo del giorno > Letture del giorno > Filippesi 2:5 – Letture del giorno: il 17 settembre 2019

Filippesi 2:5 – Letture del giorno: il 17 settembre 2019

Abbiate in voi lo stesso sentimento che è stato in Cristo Gesù;

Filippesi 2:5

Riflessioni sul versetto di oggi…

Questo versetto mi ricorda che dovrei avere lo stesso sentimento di Dio sia nel quotidiano incontro con i fratelli e le sorelle sia nel corso dei culti in chiesa.
Dio spera che i fratelli e le sorelle vadano d’accordo. Per esempio, quando i fratelli e le sorelle incontrano delle difficoltà, dovremmo trasmettere qual è la volontà di Dio per aiutarli in mezzo alle avversità così che possano resistere come testimoni di Dio. Solo questo sarà gradito a Dio. Tuttavia, ripensando al mio rapporto con i fratelli e le sorelle, ricordo che, a volte, essi hanno cercato aiuto da me quando avevano problemi a lavoro: all’inizio li ho aiutati con cuore amorevole ma quando me lo hanno chiesto una seconda volta, ho pensato che avessero poca forza e li ho guardati dall’alto in basso pur rispondendo alle loro domande. Solo quando mi sono venute in mente le parole di Gesù “Chiunque s’innalzerà sarà abbassato, e chiunque si abbasserà sarà innalzato” (Matteo 23:12), ho realizzato che erano la mia presunzione e la mia arroganza a farmi guardare gli altri dall’alto in basso. Gesù ci chiede di essere umili e ciò che avevo fatto era completamente opposto al Suo insegnamento. Un altro passaggio della parola di Dio dice “Dio solleva i miseri dalla polvere, laddove gli umili sono elevati. Userò la Mia saggezza in tutte le sue forme per governare la chiesa universale, per governare tutte le nazioni e tutti i popoli, cosicché siano tutti in Me e tutti voi nella chiesa possiate sottomettervi a Me. Coloro che non obbedirono prima, ora devono essere obbedienti davanti a Me, devono sottomettersi gli uni agli altri, accettarsi reciprocamente, avere delle vite interconnesse e amarsi l’un l’altro, ispirandosi ai punti di forza per compensare le loro stesse debolezze, coordinandosi nel servire. Così facendo, la chiesa verrà costruita e Satana non avrà alcuna opportunità di defraudare. Soltanto allora il Mio piano di gestione non avrà fallito”. Queste parole ci dicono che Dio vuole che i fratelli e le sorelle si aiutino l’un l’altro e usino le forze gli uni degli altri per compensare le debolezze. Ognuno ha un temperamento diverso. Solo quando serviamo in armonia e facciamo un buon lavoro, possiamo essere in accordo con la volontà di Dio. Poi ho pregato Dio confessando di essere pronto a cambiare il mio modo di pensare, a trattare con bontà le debolezze degli altri e ad aiutare volontariamente i fratelli e le sorelle quando hanno dei problemi, svolgendo il mio ruolo!


Potresti anche essere interessato a leggerne di più sulla nostra sezione “Letture del giorno” o nei contenuti selezionati di seguito:

Contattaci! Il sito “Vangelo della vita eterna” fornisce il vangelo del giorno, la testimonianza di fede ecc., rafforzeranno la tua fede, non esitare a contattarci!
MessengerInvia a Messenger WhatsappInvia a Whatsapp