Home > Vangelo > Misteri del Regno dei Cieli

Liberarsi dall’indole peccaminosa è l’ingresso del Regno di Dio

Quando avevo dodici anni, iniziai ad avere fede nel Signore Gesù e divenni cristiana. Dal momento in cui cominciai a credere, presi a partecipare attivamente e con costanza al culto della domenica e ai gruppi di studio della Bibbia. Durante gli incontri di studio della Bibbia, discutevamo spesso su II

Cosa dovremmo fare per entrare nel Regno dei Cieli

Cosa dovremmo fare per entrare nel Regno dei Cieli?

Domanda: tutti noi crediamo nel Signore da molti anni e abbiamo sempre seguito l’esempio di Paolo nel nostro lavoro per il Signore. Siamo stati fedeli al nome ed alla via del Signore, e la corona di giustizia sicuramente ci attende. Oggi dobbiamo solo concentrarci a lavorare duramente per il Signore

Quali sono le condizioni per entrare nel Regno dei Cieli?

Domanda: noi seguiamo l’esempio di Paolo e lavoriamo con grande impegno per il Signore diffondendo il Vangelo, recando testimonianza al Signore e pascendo le Sue Chiese, proprio come Paolo: “Io ho combattuto il buon combattimento, ho finito la corsa, ho serbato la fede” (2 Timoteo 4:7). Questo non è forse

Si può entrare nel Regno dei Cieli lavorando sodo?

La sera, il sole al tramonto scendeva gradualmente all’orizzonte, un calore pesante riempiendo l’aria. Avendo cenato presto, gli uomini anziani, con piccoli sgabelli, stavano seduti attorno a due oa tre, conversando. Alcuni bambini monelli correvano in giro e un piccolo gatto tartarugato con gli occhi stretti era sdraiato svogliato sotto

un bambino e la bibbia

Quattro modi per essere onesti

Ho letto la parola del Signore Gesù nella Bibbia: “In verità io vi dico: Se non mutate e non diventate come i piccoli fanciulli, non entrerete punto nel regno de’ cieli” (Matteo 18:3) e mi sono reso conto che Dio ama chi è onesto. Egli spera che non abbiamo pretese,

il Regno dei Cieli

Ho trovato la via per il Regno dei Cieli

Mi chiamo Ella, ho 53 anni e sono filippina. Sono nata in una famiglia cattolica. Pur credendo nel Signore da quando ero bambina, Lo conoscevo a malapena e avevo poca fede in Lui e, come i miscredenti, perseguivo addirittura l’obiettivo di diventare ricca. Nell’aprile 1987, mentre facevo la collaboratrice domestica