Home > Vangelo > Messaggi di Gesù > Il significato della “venuta del Figlio dell’uomo”

Il significato della “venuta del Figlio dell’uomo”

1. Il Signore ha profetizzato che il Figlio dell’uomo verrà negli ultimi giorni.

Molti fratelli e sorelle nel Signore attendono impazienti che il Signore torni e pensano che il Signore verrà nel Suo corpo spirituale risorto discendendo con le nuvole. Perché la Bibbia dice, “Uomini Galilei, perché state a guardare verso il cielo? Questo Gesù che è stato tolto da voi ed assunto in cielo, verrà nella medesima maniera che l’avete veduto andare in cielo” (Atti 1:11), “Ecco, egli viene colle nuvole; […]” (Apocalisse 1:7). La maggior parte della gente aspetta che il Signore scenda improvvisamente con le nuvole un giorno. Così, per migliaia di anni, i cristiani hanno desiderato questo.

Ma se sei uno che conosce bene la Bibbia, è necessario sapere che i versetti del ritorno del Signore sono difficilmente limitati a questi versi. Il Signore disse: “Anche voi siate pronti, perché nell’ora che non pensate, il Figliuol dell’uomo verrà” (Luca 12:40). “Ma quant’è a quel giorno ed a quell’ora nessuno li sa, neppure gli angeli dei cieli, neppure il Figliuolo, ma il Padre solo. E come fu ai giorni di Noè, così sarà alla venuta del Figliuol dell’uomo” (Matteo 24:36-37). “Perché, come il lampo esce da levante e si vede fino a ponente, così sarà la venuta del Figliuol dell’uomo” (Matteo 24:27). “Perché com’è il lampo che balenando risplende da un’estremità all’altra del cielo, così sarà il Figliuol dell’uomo nel suo giorno” (Luca 17:24-25). Il Signore Gesù menzionò “il Figliuol dell’uomo verrà” e “la venuta del Figliuol dell’uomo”. Ovviamente, per dirci che sarebbe tornato negli ultimi giorni nella forma del Figlio dell’uomo. Allora cos’è, dopo tutto, “il Figlio dell’uomo”? Non è difficile da capire. Il Figlio dell’uomo è nato come essere umano e ha avuto emozioni di gioia, rabbia, dolore e felicità, una vita familiare normale e così via. Pensiamoci sopra: il Signore Gesù è il Figlio dell’uomo, che era nato da Maria e aveva fratelli e sorelle, una famiglia normale e un processo di crescita normale. Oltre a possedere l’umanità normale, Lui ha la sostanza divina che noi esseri umani non possediamo, essendo in grado di esprimere la verità, elargire all’uomo la via del pentimento, resuscitare i morti, eseguire molti segni e prodigi e, infine, salvare tutta l’umanità dai peccati essendo crocefisso per l’uomo.

Queste opere sono state realizzate da Dio Stesso nell’umanità ordinaria e normale. Il Signore Gesù profetizzò molte volte che il Figlio dell’uomo sarebbe venuto negli ultimi giorni. Da questo possiamo venire a conoscenza del fatto che, quando ritorna negli ultimi giorni, Dio dovrebbe essere come il Signore Gesù a quel tempo, essendo nato in un essere umano, svolgendo l’opera nella carne, perché se avesse lavorato in un corpo spirituale, Egli non Si sarebbe chiamato il Figlio dell’uomo.

2. Solo diventando il Figlio dell’uomo negli ultimi giorni può Dio soffrire molto e venire ripudiato da questa generazione.

Il Signore disse: “Perché com’è il lampo che balenando risplende da un’estremità all’altra del cielo, così sarà il Figliuol dell’uomo nel suo giorno. Ma prima bisogna ch’e’ soffra molte cose, e sia reietto da questa generazione” (Luca 17:24-25). Queste parole del Signore sono la prova più grande che Egli tornerà come Figlio dell’uomo negli ultimi giorni. Se tornasse nel Suo corpo spirituale risorto, allora non soffrirebbe molte cose e così non verrebbe più ripudiato da questa generazione, poiché il Suo glorioso corpo spirituale è troppo soprannaturale. Il Suo corpo spirituale può scendere dal cielo, apparire e scomparire a piacimento e camminare attraverso i muri: non importa in quale momento né in quale luogo, Egli può apparire e scomparire davanti a voi. Nessuna persona comune è capace di tali gesta. Non solo Egli è in grado di eseguire segni e prodigi, ma, inoltre, quello che dice si avvererà immediatamente. Se il Signore Gesù scende come corpo spirituale negli ultimi giorni, tutti Lo seguiranno, credenti e non credenti. Se è così, come verranno compiute queste parole del Signore? E come sarà Lui respinto da questa generazione? Solo quando diventa Figlio dell’uomo che può essere visto ed ha normale umanità, oseremo condannare e respingere Cristo basandoci sulle nostre concezioni e immaginazioni. Proprio come quando il Signore Gesù svolse la Sua opera – i farisei e gli ebrei che li seguivano giudicarono se il Signore Gesù era Messia o no solo dalla Sua apparenza, ma non cercarono la Sua opera e le Sue parole, così osarono abbandonarLo e resisterGli a volontà e persino Lo inchiodarono sulla croce. Hanno commesso un crimine odioso, così sono stati sottoposti alla punizione di Dio. Non è questo un dato di fatto?

3. Solo il Padre conosce la discesa del Figlio dell’uomo negli ultimi giorni.

Dio avrà un corpo ordinario e normale negli ultimi giorni, proprio come fece il Signore Gesù, e farà il Suo lavoro ed esprimerà le parole, guidando la vita dell’uomo. Questo adempie le profezie del Signore: “Ecco, io vengo come un ladro; […]” (Apocalisse 16:15). “Perciò, anche voi siate pronti; perché, nell’ora che non pensate, il Figliuol dell’uomo verrà” (Matteo 24:44). “Ma quant’è a quel giorno ed al quell’ora, nessuno li sa, neppur gli angeli nel cielo, né il Figliuolo, ma solo il Padre” (Marco 13:32). Queste scritture menzionano “come un ladro” e “Ma quant’è a quel giorno ed al quell’ora, nessuno li sa”. Perché il Signore profetizzò che sarebbe venuto come un ladro? Sappiamo tutti che un ladro ruba in modo nascosto e non è facile da vedere. Se Dio viene come corpo spirituale, Lo vedremo e Lo conosceremo. Se così è, le parole “come un ladro” e “Ma quant’è a quel giorno ed al quell’ora, nessuno li sa”, profetizzate nelle Scritture, non porteranno forse a nulla? Inoltre, solo quando Dio Si incarna come Figlio dell’uomo negli ultimi giorni, la profezia “il Figlio non saprà” potrà essere compiuta. Proprio come il Signore Gesù, prima che adempiere il Suo ministero – persino Lui non conosceva la Sua identità come Cristo che è venuto a compiere l’opera di redenzione; non fino a quando iniziò a svolgere il Suo ministero conobbe la Sua identità. Poiché, quando Dio Si incarna, diventando una persona semplice, normale, lo spirito di Dio è nascosto nella carne e la carne non è a conoscenza della presenza dello Spirito. Proprio come noi non siamo in grado di sentire il nostro spirito dentro di noi. Se lo spirito di Dio non avesse pronunciato parole per testimoniare a Dio Stesso, non avrebbe potuto sapere che Egli Stesso è il Dio incarnato.

4. Il Signore verrà prima in segreto e poi comparirà pubblicamente.

Alcune persone si domandano: se Dio appare come immagine incarnata, come saranno compiute le profezie della Bibbia riguardo alla discesa pubblica del Signore nelle nuvole? È facile da capire in concomitanza con la comunicazione qui sopra. Per prima, il Signore diventerà carne e verrà segretamente tra gli uomini come un ladro per fare l’opera di giudizio e purificazione del popolo eletto di Dio. Quando un gruppo di vincitori verrà perfezionato, i grandi disastri arriveranno e Dio inizierà a premiare il bene e a punire il male. Allora Dio discenderà pubblicamente nelle nubi. A quel tempo, le profezie della discesa pubblica del Signore saranno state compiute, come è stato detto nella Bibbia: “Ecco, egli viene colle nuvole; ed ogni occhio lo vedrà; lo vedranno anche quelli che lo trafissero, e tutte le tribù della terra faranno cordoglio per lui. Sì, Amen” (Apocalisse 1:7). A quel tempo, tutti coloro che rifiutarono di accettare l’opera segreta di Dio avranno perso completamente l’opportunità di redimersi. Quelli che Lo avevano trafitto vedranno che il Dio che avevano respinto e condannato era il Signore Gesù ritornato. Come potrebbero non piangere e digrignare i denti e battere il petto? Così, apparirà allora la scena del lamento di tutte le tribù della terra.

Per quanto concerne il ritorno del Signore, solo Dio Stesso può rivelare il mistero della discesa del Figlio dell’uomo, poiché i pensieri di Dio sono più elevati dei pensieri dell’uomo. Proprio come dice la Bibbia: “Poiché i miei pensieri non sono i vostri pensieri, né le vostre vie sono le mie vie, dice l’Eterno. Come i cieli sono alti al di sopra della terra, così son le mie vie più alte delle vostre vie, e i miei pensieri più alti dei vostri pensieri” (Isaia 55:8-9). Così, dobbiamo accogliere la discesa del Figlio dell’uomo e solo in questo modo possiamo tenere il passo con l’opera di Dio e ottenere la salvezza di Dio.


Potresti anche essere interessato a leggerne di più sulla nostra sezione “Messaggi di Gesù” o nei contenuti selezionati di seguito:

Come ci prepariamo per incontrare la venuta di Gesù?

,
Contattaci! Il sito “Vangelo della vita eterna” fornisce il vangelo del giorno, la testimonianza di fede ecc., rafforzeranno la tua fede, non esitare a contattarci!
MessengerInvia a Messenger WhatsappInvia a Whatsapp