Home > Vangelo del giorno > Letture del giorno > Cos’è la salvezza?

Cos’è la salvezza?

La salvezza di Dio è diversa dagli uomini che si salvano a vicenda; non è il sollievo finanziario dato ai poveri dai ricchi, non è il risparmio della morte e il trattamento dei feriti compiuti sui pazienti dai medici, e non sono le azioni delle organizzazioni caritatevoli o dei filantropi. La salvezza di Dio è preparata per salvare le anime degenerate degli uomini, e l’interezza della Sua salvezza contiene la verità, la via e la vita. Dopo aver raggiunto la salvezza, non c’è più alcun dolore, lacrime o tristezza, né altri sentimenti di impotenza nelle nostre famiglie, nei nostri studi, nel nostro lavoro e nelle nostre vite, che si riempiranno di luce e felicità; vivremo con scopo e significato all’interno delle promesse e delle benedizioni di Dio.

Nell’arco della vita, Dio ci darà molte opportunità di essere salvati, ma se vogliamo raggiungere la salvezza di Dio dobbiamo prima conoscerla, altrimenti perderemo la nostra possibilità di raggiungerla. Alcuni dicono: “E se la mancassimo? Non è niente di grave”. Ma dovremmo capire che perdere la nostra possibilità di ottenere la salvezza di Dio non è come mancare un buon pasto, o perdere il treno della metropolitana, oppure perdere un’opportunità di studio o di lavoro. Perdere la possibilità di ottenere la salvezza di Dio è come essere intrappolati in un edificio in fiamme e perdere la possibilità di essere soccorsi in tempo dai vigili del fuoco. Pertanto, perdere la possibilità di ottenere la salvezza di Dio è qualcosa di incredibilmente deplorevole. Conoscere la salvezza di Dio e raggiungerla è davvero importante. E poiché è così importante, grazie all’opera di Dio, ora impareremo gradualmente cos’è la salvezza.

La salvezza che Dio ha preparato per l’uomo nell’Età della Legge

All’inizio, Adamo ed Eva furono cacciati dal Giardino dell’Eden, e non capirono come vivere o come venerare Dio o seguire la Sua via. Da allora in poi, la terra si riempì di uccisioni, violenze e adulteri ecc. fino a quando, diverse centinaia di anni dopo l’inondazione che distrusse il mondo, le persone non sapevano ancora come vivere o come adorare Dio. E così, Dio usò Mosè per proclamare i Suoi comandamenti e le Sue leggi all’uomo, come ad esempio onorare il Sabbath, rispettare i propri genitori ed evitare l’idolatria, l’adulterio o il furto. C’erano anche delle regole sull’offerta di sacrifici, sul cibo, sul risarcimento per il furto e le regole sull’uccisione di bovini e pecore, ecc. In questo modo, qualunque cosa facessero le persone, avevano dei principi che guidavano le loro azioni. Quando le persone offendevano le leggi e i decreti di Dio venivano punite. Ma se facevano offerte a Dio, si pentivano ed evitavano di commettere di nuovo peccati, Dio li perdonava per le loro azioni peccaminose. Jahvè usò i Suoi comandamenti e le regole delle Sue leggi per porre limiti all’uomo, e poiché gli uomini ascoltavano le parole di Jahvè e osservavano i Suoi comandamenti e leggi, erano protetti da Dio, e raggiunsero la Sua salvezza nell’Età della Legge.

La salvezza che Dio ha preparato per l’uomo nell’Età della Grazia

Verso la fine dell’Età della Legge, l’uomo stava diventando sempre più degenerato e non stava più osservando le leggi e i comandamenti. Gli uomini hanno fatto molte cose che hanno offeso Dio, come impegnarsi nell’idolatria e nell’adulterio, escogitare schemi malvagi, ingannare e imbrogliare, rubare e rapinare, appropriarsi indebitamente di denaro ecc., e persino sacrificare a Dio colombe, mucche e pecore zoppe e cieche; così Dio li ha aborriti. Come si dice in Geremia 14:10: “Così parla Jahvè a questo popolo: Essi amano andar vagando; non trattengono i loro piedi; perciò Jahvè non li gradisce, si ricorda ora della loro iniquità, e punisce i loro peccati”.

Eppure, Dio non aveva il coraggio di vedere tutta l’umanità condannata a morte dalle Sue leggi, così Si è incarnato come il Figlio dell’uomo – il Signore Gesù – aprendo una via nuova per l’umanità, facendo terminare l’Età della Legge e inaugurando l’opera di redenzione nell’Età della Grazia. Il Signore Gesù predicò il Suo Vangelo ovunque andasse, guarendo gli ammalati e scacciando i demoni, concedendo un’abbondanza di grazia all’uomo e perdonando i peccati. Per assolvere completamente i peccati dell’uomo il Signore Gesù fu crocifisso sulla croce, diventando così l’eterno sacrificio per il peccato dell’uomo e completando l’opera di redenzione nell’Età della Grazia. Se accettiamo la salvezza del Signore Gesù, pregando il Suo nome, confessandoci e pentendoci, i nostri peccati potranno essere assolti e non saremo più puniti o condannati a morte per aver offeso le leggi. Questa è stata la salvezza che Dio ha dato agli uomini dell’Età della Grazia.

La salvezza che Dio ha preparato per l’uomo negli ultimi giorni

È scritto nella Bibbia, “Che dalla potenza di Dio, mediante la fede, siete custoditi per la salvazione che sta per esser rivelata negli ultimi tempi” (I Pietro 1:5).

“Così anche Cristo, dopo essere stato offerto una volta sola, per portare i peccati di molti, apparirà una seconda volta, senza peccato, a quelli che l’aspettano per la loro salvezza” (Ebrei 9:28).

“Perciò, avendo cinti i fianchi della vostra mente, e stando sobri, abbiate piena speranza nella grazia che vi sarà recata nella rivelazione di Gesù Cristo” (I Pietro 1:13).

In un libro si dice anche che “I peccati dell’uomo furono perdonati grazie all’opera della crocifissione di Dio, ma l’uomo continuò a vivere nella vecchia indole satanica corrotta. Egli, dunque, deve essere completamente salvato dall’indole satanica corrotta cosicché la sua natura peccaminosa venga rigettata completamente e non si sviluppi mai più, permettendo così di cambiare l’indole dell’uomo. Ciò richiede che egli comprenda il cammino della crescita nella vita, la via della vita e il modo di cambiare la propria indole. Impone anche che egli agisca in conformità a questo cammino cosicché l’indole dell’uomo possa cambiare gradualmente ed egli possa vivere sotto lo splendore della luce e fare tutte le cose in conformità alla volontà di Dio, rigettare l’indole satanica corrotta e liberarsi dall’influenza satanica delle tenebre, emergendo così pienamente dal peccato. Solo allora l’uomo riceverà la salvezza completa. […]”.

Il Signore Gesù ci ha redenti e ha permesso che i nostri peccati venissero perdonati. Ma le radici della natura peccaminosa dell’uomo sono sopravvissute e le nostre disposizioni corrotte rimangono profondamente radicate dentro di noi: ad esempio l’essere arroganti e presuntuosi, egoisti e spregevoli, storti e ingannevoli, e piegati solo a fare profitti ecc. È proprio perché possediamo queste indoli corrotte che ci capita di discutere con i nostri amici, sospettarci a vicenda e complottarci segretamente l’un l’altro per amore della fama e della fortuna, oppure perdere la fiducia delle nostre famiglie; quando le malattie e il disastro ci mettono a dura prova, incolpiamo Dio e lo fraintendiamo, e viviamo una vita in cui pecchiamo di giorno e ci confessiamo di sera. Gesù Cristo disse: “In verità, in verità vi dico che chi commette il peccato è schiavo del peccato. Or lo schiavo non dimora per sempre nella casa: il figliuolo vi dimora per sempre” (Giovanni 8:34-35). Dio è santo e nessun peccatore è autorizzato a entrare nel Regno di Dio. Pertanto, abbiamo bisogno di un ulteriore stadio di salvezza in modo che le nostre indoli corrotte possano essere purificate e possiamo essere completamente salvati da Dio. Il Signore Gesù disse: “Molte cose ho ancora da dirvi; ma non sono per ora alla vostra portata; ma quando sia venuto lui, lo Spirito della verità, egli vi guiderà in tutta la verità, perché non parlerà di suo, ma dirà tutto quello che avrà udito, e vi annunzierà le cose a venire” (Giovanni 16:12-13). “Chi ha orecchio ascolti ciò che lo Spirito dice alle chiese. […]” (Apocalisse 2:7). Dio ci ha già detto chiaramente che lo Spirito Santo della verità verrà negli ultimi giorni per guidarci in tutte le verità e per scoprire tutti i misteri. Se vogliamo guadagnare l’approvazione di Dio, dobbiamo accettare la Sua opera negli ultimi giorni, perché solo allora potremo raggiungere la salvezza che Dio ha preparato per noi! Pertanto, solo ascoltando attentamente la voce di Dio saremo in grado di accogliere il ritorno del Signore e raggiungere la Sua salvezza negli ultimi giorni!

Contattaci! Il sito “Vangelo della vita eterna” fornisce il vangelo del giorno, la testimonianza di fede ecc., rafforzeranno la tua fede, non esitare a contattarci!
MessengerInvia a Messenger WhatsappInvia a Whatsapp