Home > Vangelo del giorno > Studi biblici > La volontà di Dio dietro il primo comando che ha dato all’uomo

La volontà di Dio dietro il primo comando che ha dato all’uomo

È scritto nella Genesi: “Jahvè Iddio prese dunque l’uomo e lo pose nel giardino d’Eden perché lo lavorasse e lo custodisse. E Jahvè Iddio diede all’uomo questo comandamento: ‘Mangia pure liberamente del frutto d’ogni albero del giardino; ma del frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare; perché, nel giorno che tu ne mangerai, per certo morrai’” (Genesi 2: 15-17). Leggendo questi versetti ho sempre creduto che Adamo ed Eva, dopo essere stati creati da Dio, fossero stati mandati nel giardino dell’Eden per godere di tutte le ricchezze che Dio ha dato loro. Anche Jahvè ha detto ad Adamo ed Eva cosa gli era concesso e cosa non gli era concesso fare, e che se si fossero ribellati alle parole di Dio sarebbero andati incontro alla morte. Ciò significa che devono seguire le parole di Dio. Se ascoltano le parole di Dio e obbediscono ai suoi ordini, hanno il diritto di vivere liberamente nel giardino dell’Eden. Questo è quanto ho capito leggendo questi versetti.

La volontà di Dio dietro il primo comando che ha dato all’uomo

Solo leggendo alcune parole in un libro spirituale ho scoperto che in realtà dietro questi versetti sono nascoste le buone intenzioni di Dio. Il libro dice “Deducete qualcosa da questi versetti? Come vi fa sentire questa parte delle Scritture? […] Potete dire che questo è il primo comando dato da Dio all’uomo dopo la sua creazione. Che cosa veicola questo comando? La volontà di Dio, ma anche le Sue preoccupazioni per l’umanità. È il primo comando di Dio, ed è anche la prima volta che Egli Si preoccupa per l’uomo. Vale a dire che Dio ha una responsabilità verso l’uomo dal momento in cui l’ha creato. Qual è la Sua responsabilità? Deve proteggere l’uomo e prenderSi cura di lui. Spera che l’uomo riesca a credere e a obbedire alle Sue parole. Questa è anche la prima aspettativa di Dio su di lui. È con questa aspettativa che Egli pronuncia la seguente frase: “Mangia pure liberamente del frutto d’ogni albero del giardino; ma del frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare; perché, nel giorno che tu ne mangerai, per certo morrai”. Queste semplici parole rappresentano la volontà di Dio. Rivelano anche che il Suo cuore ha già iniziato a mostrare sollecitudine per l’uomo. […] È per questo motivo che Dio gli diede un simile comando, con cui spiegò molto chiaramente ciò che l’uomo poteva e non poteva fare”.

Dopo aver letto queste parole ho capito che, sebbene le parole di comando che Dio ha dato all’umanità siano brevi, sono piene della preoccupazione, della misericordia e della pietà di Dio per l’uomo e ancora più piene del profondo amore di Dio e delle aspettative che Egli ripone nell’uomo. Dio sapeva che Adamo ed Eva dall’inizio della creazione non avevano capacità di discernere il bene dal male e non sapevano come proteggersi. Sapeva anche che Satana vaga intorno all’uomo in ogni momento, con l’intenzione di corrompere e divorare l’umanità che Dio ama, e che istiga e inganna l’uomo per farlo estraniare da Dio. Dio conosceva da tempo questi fatti come il palmo della Sua mano. Poiché Dio ha creato l’uomo, deve proteggerlo e prendersene cura. Non è disposto a vedere l’umanità che ha creato con le Sue mani abusata da Satana, e tanto meno è disposto a vederla cadere nella trappola di Satana dopo essere stata corrotta. Quindi Dio ha ordinato ad Adamo ed Eva di non mangiare dell’albero della conoscenza del bene e del male e li ha avvertiti delle conseguenze della loro disobbedienza, sperando che potessero credere e obbedire a ciò che aveva detto. Se l’uomo è capace di seguire e credere nelle parole di Dio, e rispettarle saldamente quando Satana compie le sue astuzie, Satana fallirà nell’umiliazione fuggendo senza più schemi da impiegare, e non sarà mai più in grado di invadere e corrompere l’umanità che è stata creata da Dio. Allora l’uomo vivrà per sempre una vita spensierata e felice nel giardino dell’Eden, con la protezione e le benedizioni di Dio.

A questo punto ho capito quanto siano importanti le parole di Dio! Ogni parola che Dio pronuncia è un’espressione della Sua protezione e cura per noi. Finché seguiamo le parole di Dio e agiamo secondo le Sue parole, possiamo contrattaccare i trucchi di Satana con forza, sopportare le sue tentazioni e vivere dinanzi a Dio. Ora siamo negli ultimi giorni e guardando il mondo di oggi, vediamo che è stato corrotto da Satana e che le tenebre e il male sono ovunque. Ciascun cristiano nella vita di tutti i giorni è sottoposto alle tentazioni e ai turbamenti di Satana. Egli vaga al nostro fianco, istigandoci a fare cose in violazione della verità usando ogni tipo di persona, di argomenti e di cose. Il suo scopo è quello di farci stare lontani da Dio e abbandonare le Sue parole, in modo che il nostro rapporto con Dio venga troncato. Ad esempio, ogni volta che le persone ci spingono a fumare, bere eccessivamente, commettere adulterio, diventare avidi, dire menzogne, uccidere, aggrapparci al mondo o seguire le tendenze sociali, se non siamo in grado di ricordare gli insegnamenti di Dio e di praticare le Sue parole, allora con un po’ di noncuranza potremmo cadere nella trappola di Satana, essere ridotti a prigionieri di Satana, diventare la macchia che fa vergognare Dio e sprofondare nelle tenebre.

Prendete me, ad esempio. Incontro spesso le tentazioni e i turbamenti di Satana nella mia vita quotidiana. Gli amici intorno a me mi spingono ad andare al bar karaoke e in altri bar per divertirci, a cercare la fama e la fortuna, e così via. Ringrazio Dio per la Sua protezione. È la guida delle parole di Dio che mi fa allontanare dalle tentazioni di Satana con il cuore pieno di timore di Dio, e che mi permette di evitare il male, così, a differenza dei non credenti, non seguo le tendenze sociali malvagie che fanno diventare depravati e divorati da Satana. Secondo la mia esperienza personale, ho compreso che in questa epoca malvagia, se vogliamo evitare di essere corrotti e divorati da Satana, dobbiamo leggere le parole di Dio e ricordarle sempre. Inoltre, dobbiamo cercare attentamente la volontà di Dio in ogni questione che ci colpisce per poi agire secondo le Sue parole. Proprio come il Salmo 119: 105 dice: “La tua parola è una lampada al mio piè ed una luce sul mio sentiero”. Solo in questo modo non lasceremo a Satana alcuna possibilità di tentarci e corromperci, e solo allora potremo stare lontani dai turbamenti di Satana, essere protetti da Dio e vivere sotto la Sua benedizione.

Ringrazio Dio per la Sua guida. Leggendo le parole di Dio, ho capito la loro importanza e le Sue intenzioni e speranze. Nell’avvenire sono disposta a leggere ogni giorno le parole di Dio, facendo di esse il fondamento della mia esistenza e la guida nel mio cammino di fede in Dio!

Contattaci! Il sito “Vangelo della vita eterna” fornisce il vangelo del giorno, la testimonianza di fede ecc., rafforzeranno la tua fede, non esitare a contattarci!
MessengerInvia a Messenger WhatsappInvia a Whatsapp