Home > Testimonianze di fede > Famiglia e vita > Testimonianza di fede cristiana: l’evoluzione da giocatore d’azzardo a cristiano

Testimonianza di fede cristiana: l’evoluzione da giocatore d’azzardo a cristiano

Ogni volta che qualcuno menziona le scommesse sulle corse dei cavalli, ci sono persone che sono spaventate alla sola idea e la evitano come la peste, mentre altre ne saranno felici come pasque e non ne avranno mai abbastanza. Ognuno assume una posizione diversa sulle scommesse ippiche . Sono stato un giocatore d’azzardo, ho puntato sulle corse dei cavalli per oltre vent’anni e ho sperimentato l’amarezza e il dolore. Quando penso a come sono passato dall’essere un giocatore d’azzardo a diventare un cristiano, non posso fare a meno di sentirmi sopraffatto dall’emozione…

Quando cominciai a scommettere, non guadagnavo molto denaro e, a causa del peso finanziario costituito dalla mia famiglia e perché ero a corto di soldi, mi tormentavo per escogitare un modo per guadagnare di più. Un giorno, mentre stavo chiacchierando con un mio collega di lavoro, questi mi spiegò: “’Un uomo senza una seconda fonte di reddito non diventerà mai ricco, proprio come un cavallo che la sera non mangia fieno non ingrasserà mai’, e se vuoi guadagnare più denaro puoi scommettere sulle corse dei cavalli e comprare i biglietti della lotteria Mark Six. Se ne acquisti per dieci dollari di Hong Kong, con alcuni biglietti ne potresti avere un ritorno di diverse decine di dollari, di alcune migliaia di dollari, di alcune decine di migliaia di dollari e di alcune centinaia di migliaia di dollari…”.Mentre ascoltavo il mio collega pronunciare questo discorso, il mio cuore era agitato dal desiderio e sentivo che i miei sogni di diventare ricco si sarebbero presto avverati.

Quando iniziai a scommettere sulle corse, puntavo solo da venti a trenta dollari e ne vincevo facilmente da diverse centinaia a più di un migliaio. Considerai tra me e me: “Non è difficile vincere soldi alle corse, quindi se scommetto di più vincerò di più . Si tratta di un buon metodo per diventare ricchi”. Iniziai, pertanto, ad acquistare il giornale Racing Post, per capire dove piazzare le mie puntate e vincere alla grande. Portavo con me il Racing Post anche al lavoro. Un giorno, mentre stavo operando a una macchina e leggendo al tempo stesso il giornale, poiché ero distratto, la mia mano si impigliò nel macchinario e si ferì. Ebbi bisogno di diversi punti di sutura e dovetti assentarmi dal lavoro per parecchi mesi.

Una volta che mia moglie si accorse che ero dipendente dal gioco d’azzardo, vi si oppose con fermezza e cominciammo a litigare spesso su quest’argomento, ma io non ascoltavo, qualunque cosa lei dicesse. Per avere più denaro da scommettere alle corse, ridussi le mie spese correnti. Al lavoro andavo a piedi, invece di prendere l’autobus, ea volte non mangiavo e compravo solo un panino che mi serviva da pasto, usando i soldi che risparmiavo per il gioco d’azzardo. Allora, vivevo nel sogno di diventare ricco; ero esausto e teso, i miei occhi erano spesso spenti e senza vita, e attorno vi comparvero occhiaie nere. A volte i miei colleghi mi chiedevano: “Perché sei sempre così stanco?” e “Perché mangi sempre panini e non fai veri e propri pasti? Non lavori forse per poterti godere la vita?”.Potevo solo fare del mio meglio per sembrare normale e rispondevo loro: “I panini mi piacciono e sono stanco perché mio figlio di notte piange e non dormo bene”.

Ogni volta che alle corse vincevo del denaro, ero felice come non mai e mi sembrava di avere un buon occhio per scegliere i cavalli vincenti. Con l’obiettivo di fare soldi, prendevo il denaro che avevo vinto e lo giocavo di nuovo, pensando che più scommettevo, maggiori sarebbero state le possibilità di vincere e più soldi avrei ottenuto. Ma, un giorno feci una consistente puntata e inaspettatamente persi tutto. Non riuscivo a pensare a niente e provai un grande dolore. Riflettei: “Ho imparato a conoscere le corse dei cavalli e ho studiato le probabilità e gli andamenti proprio come chiunque altro! Perché è andata in questo modo? Sono vent’anni che scommetto sulle corse e non solo non sono diventato ricco, ma ho perso invece una grande quantità di denaro”. Quando rimasi da solo e mi calmai, considerai:“Perché perdo tempo con tutto ciò? Perché sto vivendo una vita così aspra ed estenuante?”. A poco a poco, mi ero ritrovato senza direzione e senza obiettivi per il mio futuro. Mi limitavo ad andare avanti di giorno in giorno a casaccio e senza una meta.

Alla fine del 2008, un parente mi predicò il Vangelo del Regno di Dio. Tuttavia, cominciai a credere in Dio solo formalmente e la mia vita trascorreva ancora al solito vecchio modo, tra scommesse e puntate. Sapevo nel mio cuore che se avessi creduto in Dio, allora avrei dovuto smetterla con le scommesse, ma non capivo perché non riuscivo ad abbondonare il mio vizio di puntare sulle corse.

Durante un incontro, mi confidai e condivisi con i miei fratelli e le mie sorelle il fatto che avevo continuato a scommettere sulle corse dei cavalli, anche dopo aver iniziato a credere in Dio, e una sorella mi lesse queste Sue parole: “Nessuno va attivamente alla ricerca delle orme o di una manifestazione di Dio e nessuno desidera condurre la propria esistenza sotto la cura e la protezione divina. Anzi, tutti sono disposti ad affidarsi alla corrosione di Satana e del Maligno, per meglio adattarsi a questo mondo e alle regole della vita seguite dall’umanità malvagia”.

Le parole di Dio mi fecero comprendere che, dopo essere stati corrotti da Satana, ogni pensiero e idea che formulavamo era controllat​​a dai principi esistenziali del principe dei demoni. Questi elementi negativi diventavano le nostre vite e ci rendevano pronti a seguire Satana, a rincorrere le tendenze della società e non avere alcuna intenzione di giungere innanzi a Dio e di adorarLo. Riflettei a quanto mi avevano fatto del male l’ideologia satanica e la mentalità di “Un uomo senza una seconda fonte di reddito non diventerà mai ricco, proprio come un cavallo che la sera non mangia fieno non ingrasserà mai” a come ero diventato dipendente dalle scommesse sulle corse dei cavalli, a come non avevo pensato a nulla se non a diventare ricco e avevo persino trascorso il tempo, in cui avrei dovuto mangiare o lavorare, a studiare il gioco d’azzardo,ea come spendevo tutti i soldi che avevo risparmiato per puntare sulle corse. Eppure, in tutti quegli anni, il mio sogno di diventare ricco non si era avverato e, invece, avevo perso tutto il mio denaro. E, a causa delle mie scommesse, litigavo spesso con mia moglie e la mia casa non era più una casa. Ciò che trovavo ancora più doloroso era che il mio cuore era pieno di corse dei cavalli; non avevo obiettivi nella vita e, ancora peggio, il mio animo era vuoto e tormentato . Riflettei a come, a causa delle puntate sulle corse, tante persone si trovavano nei debiti fino al collo, avevano condotto le proprie famiglie alla rovina finanziaria e vivevano in un dolore da cui non potevano sfuggire, e pensai: “È Satana che ci reca tutto questo danno!” Quando giunsi a capire ciò, decisi di smettere con le scommesse.

Anche se ero deciso a mettere da parte le puntate sui cavalli, ogni volta che passavo davanti a una sala scommesse del Jockey Club e vedevo la folla fluttuare, con una schedina per le scommesse in mano, mentre si concentrava sulla ricerca del cavallo su cui puntare , le mani mi prudevano, provavo una sensazione di disagio per tutto il corpo e desideravo davvero piazzare ancora solo una scommessa e riottenere tutti i soldi che avevo perso. Ma, poi, pensavo a come avevo fatto propositi innanzi a Dio, e se avessi giocato di nuovo, non Lo avrei, dunque, ingannato? Riflettendo su ciò, provavo nel mio animo un senso di colpa. Alla fine, comunque, non ero ancora capace di controllarmi, scommettevo sulle corse e perdevo ancora più denaro…

In seguito, durante un incontro, una sorella mi lesse un passo delle parole di Dio. Egli dice: “L’intera vita dell’uomo è vissuta sotto il dominio di Satana e non esiste uomo che si possa liberare da solo dall’influenza di Satana. Tutti vivono in un mondo sporco, nella corruzione e nel vuoto, senza il benché minimo significato o valore; vivono una vita così sconsiderata, per la carne, per la lussuria e per Satana. Non c’è il minimo valore nella loro esistenza . L’uomo è incapace di trovare la verità che lo libererà dall’influenza di Satana”. “Devi trovare il modo di liberarti da questa vita depravata, spensierata, che non è affatto diversa da quella di un animale. Devi vivere una vita che abbia senso, una vita piena di valore, e non devi illuderti o trattare la tua vita come un giocattolo con cui trastullarti.[…] Come dovresti vivere la tua vita? Come dovresti amare Dio e utilizzare questo amore per soddisfare il Suo desiderio? Non c’è questione più grande nella tua vita. Soprattutto, devi avere tali aspirazioni e perseveranza, e non dovresti essere come quei deboli senza spina dorsale. Devi imparare come sperimentare una vita piena di significato ea sperimentare verità significative, e non dovresti trattare te stesso con superficialità. Senza che tu te ne renda conto, la tua vita passerà; e dopo quella, avrai un’altra opportunità di amare Dio?”.Devi imparare come sperimentare una vita piena di significato ea sperimentare verità significative, e non dovresti trattare te stesso con superficialità. Senza che tu te ne renda conto, la tua vita passerà; e dopo quella, avrai un’altra opportunità di amare Dio?” .Devi imparare come sperimentare una vita piena di significato ea sperimentare verità significative, e non dovresti trattare te stesso con superficialità. Senza che tu te ne renda conto, la tua vita passerà; e dopo quella, avrai un’altra opportunità di amare Dio?” .

Quando ci riflettevo con attenzione, ero cosciente del fatto che scommettere sulle corse dei cavalli era un mezzo utilizzato da Satana per ingannare e sedurre le persone, ma ogni volta che la tentazione del principe dei demoni mi colpiva di nuovo, non potevo fare a meno di seguirlo, e questo era il risultato della concezione satanica che “Un uomo senza una seconda fonte di reddito non diventerà mai ricco, proprio come un cavallo che la sera non mangia fieno non ingrasserà mai”. Pensavo a come ero sempre dipendente dalle scommesse sulle corse dei cavalli, gironzolavo tutto il giorno senza meta, non lavoravo né vivevo normalmente, senza alcuna somiglianza con un essere umano, ed ero cosciente del fatto che, se avessi proseguito in tale direzione, sarei solo peggiorato sempre di più,mi sarei sempre di più allontanato da Dio e la mia possibilità di ottenere la Sua salvezza sarebbe andata perduta. Soprattutto quando leggevo queste parole di Dio: “Devi trovare il modo di liberarti da questa vita depravata, spensierata, che non è affatto diversa da quella di un animale. Devi vivere una vita che abbia senso, una vita piena di valore, e non devi illuderti o trattare la tua vita come un giocattolo con cui trastullarti”, giungevo ad apprezzare la cura e l’attenzione che Egli aveva. Dio sperava che mi sarei lasciato dietro l’oscura influenza di Satana e che avrei completamente abbandonato quel precedente modo di vivere depravato, eppure io continuavo a causarGli dolore; ero davvero insensibile e ribelle. Anche una sorella condivise con me, spiegando: “Indipendentemente dalle situazioni avverse o dalle difficoltà che incontriamo,purché giungiamo al cospetto di Dio con sincerità, Lo preghiamo e ci affidiamo a Lui, ci poniamo nelle Sue mani e Gli consentiamo di governare e disporre tutto per noi, Egli aprirà sempre per noi una via d’uscita”. Contemplando le parole di Dio e ascoltando la condivisione della sorella, giunsi a possedere una direzione per la mia pratica. Fui pronto a pormi al cospetto di Dio con un cuore onesto, a fare con Lui propositi, a praticare secondo le Sue parole e ad abbandonare la mia dipendenza dal gioco d’azzardo.Fui pronto a pormi al cospetto di Dio con un cuore onesto, a fare con Lui propositi, a praticare secondo le Sue parole e ad abbandonare la mia dipendenza dal gioco d’azzardo.Fui pronto a pormi al cospetto di Dio con un cuore onesto, a fare con Lui propositi, a praticare secondo le Sue parole e ad abbandonare la mia dipendenza dal gioco d’azzardo.

Ma, poco dopo, tale dipendenza sollevò di nuovo la sua brutta testa. Anche se la mia coscienza in quel momento mi rimproverò, io pensai: “Questa è davvero l’ultima volta che giocherò. Non giocherò più dopo questa puntata. Spero che, con quest’ultima scommessa, potrò riottenere tutto il denaro che ho perso”. Quando entrai al Jockey Club e comprai una schedina per le scommesse, il mio cuore si sentì molto a disagio e prese a battere ferocemente, al punto che le mani non smettevano di tremare. Fissai la mia schedina, ma la mia mente era completamente vuota. Non sapevo come compilarla e mi innervosii talmente, che mi sentii in preda alle vertigini. Tutto quello che potevo fare era lasciare la sala scommesse, prendermi una pausa e schiarirmi la mente. Dopo che le mie emozioni si furono calmate,poiché non volevo che il mio tentativo di scommettere andasse a vuoto, tornai nella sala, ma quando andai a puntare, di nuovo la mia mente fu come vuota. Stringendo la penna, la mano mi andava avanti e indietro. Non sapevo come puntare la scommessa e non avevo il coraggio di farlo. In quel momento, mi ritornarono in mente le parole di Dio: “Io sono il vero Dio, il Dio che osserva il cuore dell’uomo nel suo profondo. Non agire in un modo davanti agli altri e in un altro modo dietro le loro spalle, poiché Io vedo chiaramente tutto ciò che fai e, sebbene tu possa ingannare gli altri, non puoi ingannare Me. Io vedo tutto con chiarezza. Non ti è possibile occultare nulla; tutto è nelle Mie mani” . Sì! Pensai a tutte le volte in cui avevo fatto propositi innanzi a Lui e, tuttavia, non ero ancora stato capace di smettere di giocare d’azzardo e,così facendo, avevo ingannato Dio in modo palese! Egli scruta la parte più nascosta del cuore dell’uomo. Mentre facevo ciò, Egli stava a guardare e, anche se sapevo perfettamente che le scommesse sulle corse dei cavalli erano una cosa negativa, continuavo ad andare avanti così; commettendo deliberatamente azioni malvage, stavo facendo in modo che Dio mi detestasse ancora di più! Così, appena uscito dalla sala scommesse, mi posi in fretta al Suo cospetto e pregai: “Oh Dio, per favore, dammi la fede e la forza per non soffrire più le seduzioni e le tentazioni di Satana, ma per essere capace di affidarmi a Te, di ascoltare le Tue parole e di abbandonare completamente le scommesse. Amen!”. Con passo deciso lasciai, quindi, la sala scommesse.Mentre facevo ciò, Egli stava a guardare e, anche se sapevo perfettamente che le scommesse sulle corse dei cavalli erano una cosa negativa, continuavo ad andare avanti così; commettendo deliberatamente azioni malvage, stavo facendo in modo che Dio mi detestasse ancora di più! Così , appena uscito dalla sala scommesse, mi posi in fretta al Suo cospetto e pregai: “Oh Dio, per favore, dammi la fede e la forza per non soffrire più le seduzioni e le tentazioni di Satana, ma per essere capace di affidarmi a Te , di ascoltare le Tue parole e di abbandonare completamente le scommesse. Amen!”. Con passo deciso lasciai, quindi, la sala scommesse.Mentre facevo ciò, Egli stava a guardare e, anche se sapevo perfettamente che le scommesse sulle corse dei cavalli erano una cosa negativa, continuavo ad andare avanti così; commettendo deliberatamente azioni malvage, stavo facendo in modo che Dio mi detestasse ancora di più! Così , appena uscito dalla sala scommesse, mi posi in fretta al Suo cospetto e pregai: “Oh Dio, per favore, dammi la fede e la forza per non soffrire più le seduzioni e le tentazioni di Satana, ma per essere capace di affidarmi a Te , di ascoltare le Tue parole e di abbandonare completamente le scommesse. Amen!”. Con passo deciso lasciai, quindi, la sala scommesse.stavo facendo in modo che Dio mi detestasse ancora di più! Così, appena uscito dalla sala scommesse, mi posi in fretta al Suo cospetto e pregai: “Oh Dio, per favore, dammi la fede e la forza per non soffrire più le seduzioni e le tentazioni di Satana, ma per essere capace di affidarmi a Te, di ascoltare le Tue parole e di abbandonare completamente le scommesse. Amen!”. Con passo deciso lasciai, quindi, la sala scommesse.stavo facendo in modo che Dio mi detestasse ancora di più! Così, appena uscito dalla sala scommesse, mi posi in fretta al Suo cospetto e pregai: “Oh Dio, per favore, dammi la fede e la forza per non soffrire più le seduzioni e le tentazioni di Satana, ma per essere capace di affidarmi a Te, di ascoltare le Tue parole e di abbandonare completamente le scommesse. Amen!”. Con passo deciso lasciai, quindi, la sala scommesse.

Trascorsi un po’ di tempo a pregare Dio per il problema che avevo con il gioco e Lo ringraziai per avermi aperto una via d’uscita. Grazie agli incontri con i fratelli e le sorelle, alla condivisione e all’esecuzione dei miei doveri, e lavorando e vivendo in accordo con le parole di Dio, il mio cuore cominciò gradualmente a sentirsi arricchito e in pace, e io non ebbi più il tempo, o la propensione, di scommettere sui cavalli. A volte mi imbattevo nei miei vecchi amici del gioco d’azzardo e costoro mi chiedevano: “Hai vinto ultimamente? Vuoi venire alle corse con me?” e “Tal dei tali ha vinto alla lotteria del Six Ring…”. Ascoltandoli, a volte sentivo ancora un’ondata di desiderio nel mio cuore , ma mi rendevo conto che si trattava della tentazione e della seduzione di Satana. Inoltre,avevo già fatto il proposito a Dio di renderGli testimonianza e di non essere più lo zimbello del principe dei demoni. E, così, dicevo ai miei amici: “Ho smesso di scommettere e non giocherò di nuovo”.

In seguito, ogni volta che passavo davanti al Jockey Club e vedevo i tanti giocatori seduti fuori dalla sala scommesse, le mie mani non mi prudevano più come accadeva prima. Riflettei sulle mie esperienze legate al fatto che avevo smesso di giocare: facendo affidamento solo su me stesso, non avevo avuto la forza di volontà o la fede per uscirne e, tuttavia, le parole di Dio mi avevano permesso di comprendere a fondo l’essenza del gioco d’azzardo ed Egli mi aveva dato la forza di farla finita con le scommesse sui cavalli.

Ora, mia moglie e io leggiamo spesso le parole di Dio e svolgiamo i nostri doveri nella Chiesa. Il mio atteggiamento mentale ha assunto una prospettiva completamente nuova e ho totalmente abbandonato la mia vecchia vita, in cui mi portavo il Racing Post ovunque andassi. È veramente per grazia di Dio che Egli mi ha donato una nuova vita!


Condivide di più:

Preghiere per la famiglia: una risoluzione miracolosa di una crisi economica familiare

,
Contattaci! Il sito “Vangelo della vita eterna” fornisce il vangelo del giorno, la testimonianza di fede ecc., rafforzeranno la tua fede, non esitare a contattarci!
MessengerInvia a Messenger WhatsappInvia a Whatsapp