Home > Vangelo > Messaggi di Gesù > Crisi della Chiesa: perché le iniquità si moltiplicano e la fede dei credenti si è raffreddata?

Crisi della Chiesa: perché le iniquità si moltiplicano e la fede dei credenti si è raffreddata?

Domanda: negli ultimi anni, varie confessioni all’interno del mondo religioso sono diventate sempre più desolate; le persone hanno perso il genere di fede e di amore che avevano un tempo, diventando ancor più negative e deboli. Tutti noi abbiamo avvertito l’inaridimento dello spirito, che non c’è rimasto nulla da predicare e che tutti abbiamo perso l’opera dello Spirito Santo. Vorremmo chiedere: perché l’intero mondo religioso è così desolato? È davvero detestato da Dio; è stato davvero abbandonato da Dio? Come dovremmo intendere le parole di dannazione per il mondo religioso espresse da Dio nel Libro dell’Apocalisse?

Risposta:

Ora l’intero mondo della religione si trova di fronte a una desolazione diffusa, privo dell’opera dello Spirito Santo, e la fede e l’amore di molte persone si sono raffreddati. Questo è già diventato un fatto assodato. Quale sia esattamente la causa primaria della desolazione negli ambienti religiosi è una questione che tutti noi dobbiamo comprendere a fondo. Anzitutto, ripensiamo per un istante al motivo per cui il tempio è diventato desolato alla fine dell’Età della Legge e allora riusciremo a capire a fondo la causa della desolazione del mondo religioso negli ultimi giorni. Alla fine dell’Età della Legge, i leader ebrei non osservarono i comandamenti di Dio. Andarono per la loro strada e contro di Lui; questa è la ragione principale che risultò direttamente nella desolazione del tempio. Il Signore Gesù smascherò e rimproverò i farisei, dicendo: “Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché siete simili a sepolcri imbiancati, che appaion belli di fuori, ma dentro son pieni d’ossa di morti e d’ogni immondizia. Così anche voi, di fuori apparite giusti alla gente; ma dentro siete pieni d’ipocrisia e d’iniquità” (Matteo 23:27-28).

Guai a voi, scribi e Farisei ipocriti, perché edificate i sepolcri ai profeti, e adornate le tombe de’ giusti e dite: Se fossimo stati ai dì de’ nostri padri, non saremmo stati loro complici nello spargere il sangue dei profeti! Talché voi testimoniate contro voi stessi, che siete figliuoli di coloro che uccisero i profeti. E voi, colmate pure la misura dei vostri padri! Serpenti, razza di vipere, come scamperete al giudizio della geenna? Perciò, ecco, io vi mando de’ profeti e de’ savi e degli scribi; di questi, alcuni ne ucciderete e metterete in croce; altri ne flagellerete nelle vostre sinagoghe e li perseguiterete di città in città, affinché venga su voi tutto il sangue giusto sparso sulla terra, dal sangue del giusto Abele, fino al sangue di Zaccaria, figliuol di Barachia, che voi uccideste fra il tempio e l’altare. Io vi dico in verità che tutte queste cose verranno su questa generazione” (Matteo 23:2936).

Ben profetò Isaia di voi ipocriti, com’è scritto: “Questo popolo Mi onora con le labbra, ma il cuor loro è lontano da Me. Ma invano Mi rendono il loro culto insegnando dottrine che son precetti d’uomini”. Voi, lasciato il comandamento di Dio, state attaccati alla tradizione degli uomini’. E diceva loro ancora: ‘Come ben sapete annullare il comandamento di Dio per osservare la tradizione vostra!’” (Marco 7:6-9).

Dalle parole con cui il Signore Gesù smascherò i farisei si può dedurre chiaramente che le azioni dei sommi sacerdoti, degli scribi e dei farisei ebrei sfidarono Dio e andarono contro di Lui. Essi violarono le leggi e i comandamenti di Dio, osservando soltanto le tradizioni religiose. Ciò è sufficiente per dimostrare che, in realtà, il loro modo di servire Dio Lo sfidava ed era contrario alla Sua volontà. Specialmente all’epoca della manifestazione e dell’opera del Signore Gesù, Lo condannarono e Lo sfidarono forsennatamente, e la loro natura ed essenza furono completamente smascherate. Dunque si può vedere che la causa principale della desolazione del giudaismo fu il fatto che i sommi sacerdoti, gli scribi e i farisei ebrei sfidarono Dio e andarono contro di Lui. Un’altra fu che l’opera di Dio era già mutata. Il Signore Gesù fattoSi carne aveva iniziato l’opera di redenzione nell’Età della Grazia fuori dal tempio. In altre parole, l’opera di Dio procedette sulla base dell’opera dell’Età della Legge e il nucleo dell’opera di Dio si spostò sull’opera di redenzione nell’Età della Grazia. Una volta che il Signore Gesù ebbe iniziato la Sua opera di redenzione, l’Età della Grazia cominciò e l’Età della Legge finì. Solo coloro che accettarono il Signore Gesù avevano in sé l’opera dello Spirito Santo e la guida del Signore, mentre coloro che rimasero nel tempio, che misero da parte il Signore Gesù, che Lo sfidarono e Lo condannarono, naturalmente furono abbandonati dall’opera di Dio, precipitando nelle tenebre e subendo le Sue maledizioni e la Sua punizione. Perciò possiamo dire con certezza che la desolazione del mondo della religione durante l’Età della Legge fu sicuramente causata dall’uomo e dovuta interamente al fatto che i leader religiosi si allontanarono dalla via del Signore, non osservarono i Suoi comandamenti, andarono contro la volontà di Dio e si misero contro di Lui. Se i leader ebrei fossero stati in grado di seguire la via del Signore e di osservare i Suoi comandamenti, il Signore Gesù sarebbe andato ugualmente nel deserto a predicare e a operare? Sarebbe andato ugualmente tra i miscredenti per cercare coloro che avrebbero seguito Dio? Assolutamente no. Di certo il Signore Gesù sarebbe andato prima nel tempio e nelle sinagoghe a predicare, manifestandoSi all’uomo e compiendo la Sua opera. Allora perché non lo fece? Ovviamente, solo perché coloro che erano nel tempio e nelle sinagoghe non Lo accettarono, bensì Lo condannarono e Lo sfidarono, cercando ovunque un pretesto per arrestarLo. A causa di ciò, Egli non ebbe altra scelta se non andare nel deserto a predicare e a operare e tra i miscredenti a cercare coloro che L’avrebbero seguito. Tutte le persone intelligenti riescono a vedere chiaramente questo fatto.

Ora che conosciamo la causa della desolazione del mondo religioso alla fine dell’Età della Legge, esaminiamo quella della desolazione del mondo religioso negli ultimi giorni. Riusciamo tutti a vedere che i pastori e gli anziani del mondo religioso negli ultimi giorni considerano perlopiù la loro priorità all’interno delle chiese la predicazione della conoscenza della Bibbia e delle teorie teologiche. Usano spesso le interpretazioni della Scrittura per gloriarsi e mettersi in mostra affinché gli altri li adorino, e non seguono le parole o i comandamenti del Signore Gesù e non seguono la Sua via. Predicano raramente sull’ingresso nella vita e non conducono mai le persone a mettere in pratica o a sperimentare le parole del Signore in un modo che offra loro una comprensione della verità e della conoscenza del Signore. Ciò fa sì che tutti i credenti negli ambienti religiosi si allontanino dalla Sua via. Forse hanno persino creduto in Lui per molti anni, ma capiscono soltanto la conoscenza della Bibbia e le teorie teologiche; mancano totalmente della conoscenza del Signore e non hanno alcuna riverenza o obbedienza verso di Lui. Si sono completamente allontanati dalle Sue parole e sono diventati persone che credono in Lui ma non Lo conoscono e che sono capaci di sfidarLo e di tradirLo. Da ciò si può dedurre che i leader del mondo della religione si sono allontanati completamente dalla via del Signore, il che ha fatto sì che fossero privati dell’opera dello Spirito Santo e delle benedizioni di Dio; si può dire che questa è la causa primaria della desolazione del mondo religioso. Un’altra causa è il fatto che l’opera di Dio è mutata e che il Signore Gesù è già tornato come il Dio Onnipotente fattoSi carne che compie l’opera di giudizio iniziando dalla casa di Dio sulla base dell’opera di redenzione del Signore Gesù. Egli ha istituito l’Età del Regno e concluso l’Età della Grazia. Il nucleo dell’opera dello Spirito Santo si è trasferito all’opera di giudizio di Dio negli ultimi giorni e solo coloro che accettano Dio Onnipotente avranno l’opera dello Spirito Santo e potranno godere della provvista di acqua viva della vita che sgorga dal trono. Coloro che non riescono a tenere il passo con l’attuale opera di Dio e che si rifiutano di accettare Dio Onnipotente sono stati privati dell’opera dello Spirito Santo e sono precipitati nelle tenebre. I pastori e gli anziani del mondo della religione in particolare, trovandosi di fronte all’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni, non solo non la cercano o non la indagano, ma addirittura sfidano e condannano forsennatamente Dio, diffondono voci e falsità di ogni tipo per ingannare e controllare i credenti e impediscono agli uomini di cercare e indagare la vera via. Molto tempo fa esacerbarono l’indole di Dio e si attirarono il Suo odio e le Sue maledizioni, perciò come potrebbero non essere da Lui abbandonati ed eliminati? Ora abbiamo visto che, dopo la comparsa delle quattro lune di sangue, le catastrofi saranno imminenti. Tutti coloro che non hanno accettato Dio Onnipotente precipiteranno sicuramente nella catastrofe e lì subiranno il castigo e l’affinamento, mentre coloro che Lo hanno accettato verranno rapiti prima delle catastrofi. Coloro che non hanno accettato Dio Onnipotente possono soltanto precipitare nelle catastrofi e aspettare di essere rapiti in seguito. Le persone di questo tipo non verranno abbandonate ed eliminate dal Signore? Dopo la catastrofe, quante persone potrebbero essere rimaste da rapire? Ebbene, quasi tutto il mondo della religione è sotto il controllo di questa banda di pastori e leader che odiano la verità e si mettono contro Dio, perciò come potrebbe ottenere l’opera dello Spirito Santo in questa situazione? E come avrebbe potuto evitare di diventare desolato? Questa è la causa fondamentale della desolazione del mondo religioso.

Ora conosciamo la causa primaria della desolazione del mondo religioso, cioè il fatto che i leader del mondo della religione non seguono le parole del Signore, ma al contrario si sono allontanati dalla Sua via, non osservano i Suoi comandamenti, hanno violato completamente la volontà di Dio e sono diventati persone che Lo sfidano. In secondo luogo, poiché i leader del mondo della religione sono diventati persone che sfidano Dio e nessuno di loro è in grado di accettare la Sua opera o di obbedirle, Egli l’ha mutata e il mondo della religione è stato privato dell’opera dello Spirito Santo ed è precipitato nelle tenebre. Perché, quando all’epoca il Signore Gesù compì la Sua opera, non predicò nel tempio? Perché tutti i sacerdoti e gli anziani nel tempio erano persone che sfidavano il Signore. Se fosse entrato nel tempio, sarebbe solo stato messo da parte e condannato, oppure arrestato e crocifisso all’istante. Questo non è forse un fatto? Questa è la ragione primaria per cui Dio ha mutato la Sua opera. Se i sacerdoti e gli anziani nel tempio fossero stati capaci di conformarsi alle parole del Signore e di servire Dio secondo la Sua volontà, come sarebbe potuto il tempio diventare desolato? E come avrebbe potuto Dio mutare la Sua opera? Non è così? La desolazione del mondo della religione adempie completamente anche la profezia della Bibbia: “E v’ho pure rifiutato la pioggia, quando mancavano ancora tre mesi alla mietitura; ho fatto piovere sopra una città, e non ho fatto piovere sopra un’altra città; una parte di campo ha ricevuto la pioggia, e la parte su cui non ha piovuto è seccata. Due, tre città vagavano verso un’altra città per bever dell’acqua, e non potean dissetarsi; ma voi non siete tornati a Me, dice Jahvè” (Amos 4:7-8). “Ecco, vengono i giorni, dice il Signore, Jahvè, ch’Io manderò la fame nel paese, non fame di pane o sete d’acqua, ma la fame e la sete d’udire le parole di Jahvè” (Amos 8:11). Da questi due passi della Scrittura possiamo capire che la città in “ho fatto piovere sopra una città” si riferisce alla Chiesa in cui il Dio fattoSi carne Si manifesta e compie la Sua opera, e che un’altra città in “non ho fatto piovere sopra un’altra città” si riferisce naturalmente al mondo della religione che non bada alle parole di Dio, che non segue i Suoi comandamenti e che nega, sfida e condanna la manifestazione e l’opera del Dio fattoSi carne. Dio fa sì che la carestia si abbatta sul mondo religioso per costringere coloro che, all’interno della religione, credono sinceramente in Dio e amano la verità a lasciare tale mondo, a cercare le tracce della Sua opera, a cercare ciò che lo Spirito Santo dice a tutte le chiese e la manifestazione e l’opera di Dio. Tutti coloro che sentono la voce di Dio e che accettano l’opera di giudizio di Dio Onnipotente negli ultimi giorni e le obbediscono sono vergini sagge e sono coloro che vengono innalzati dinanzi al trono di Dio. Queste persone partecipano tutte al banchetto nuziale dell’Agnello e ricevono il nutrimento dell’acqua viva della vita che sgorga dal trono; la loro fede e il loro amore originali sono stati ristabiliti. Si stanno allenando a mangiare e a bere le parole di Dio, a sperimentarle e a metterle in pratica, e conseguiranno una comprensione della verità e dell’ingresso nella realtà. Una volta che queste persone avranno capito la verità e acquisito una vera conoscenza di Dio, saranno in grado di riverirLo e di obbedirGli, ottenendo così una nuova vita da Lui! Tutti quegli individui o organizzazioni religiose che non accettano l’opera di Dio Onnipotente vengono detestati, rifiutati ed eliminati da Dio e sono privi dell’opera dello Spirito Santo. Ciò è al di là di ogni dubbio! Leggiamo le parole di Dio Onnipotente: Porterà a compimento queste cose: farà venire dinanzi a Lui tutte le persone dell’universo e farà in modo che tutti adorino il Dio in terra, e la Sua opera in altri luoghi cesserà e la gente sarà costretta a cercare la vera via. Accadrà come avvenne con Giuseppe: tutti vennero a lui per il cibo e si prostrarono davanti a lui per questo. Al fine di evitare la carestia, le persone saranno costrette a cercare la vera via. L’intera comunità religiosa sta soffrendo una grave carestia e solo il Dio di oggi è la vera fonte di acqua viva, Colui che possiede la fonte che scorre in eterno, fornita per il beneficio dell’uomo, e la gente verrà e dipenderà da Lui” (“Il Regno Millenario è arrivato” in La Parola appare nella carne). “Tutta l’opera di Dio nell’intero universo si è concentrata su questo gruppo di persone. Egli ha dedicato tutti i Suoi sforzi a voi e ha sacrificato tutto per voi; ha rivendicato e ha dato a voi tutta l’opera dello Spirito nell’universo. Ecco perché dico che siete fortunati. Inoltre, ha portato la Sua gloria da Israele, il Suo popolo eletto, a voi, per manifestare completamente lo scopo del Suo piano attraverso il vostro gruppo di persone. Dunque, voi siete coloro che riceveranno l’eredità di Dio, e ancora di più l’eredità della gloria di Dio” (“Il lavoro di Dio è così semplice come crede l’uomo?” in La Parola appare nella carne).

Dalle parole di Dio Onnipotente deduciamo con chiarezza che Dio non ha mai abbandonato coloro che credono sinceramente in Lui e desiderano la Sua manifestazione. Attraverso la Sua onnipotenza e saggezza, Egli salva coloro che credono sinceramente in Lui affinché possano liberarsi dalle catene e dal controllo degli anticristo e degli uomini malvagi del mondo religioso, e fa sì che siano innalzati dinanzi al Suo trono e che accettino il giudizio, la purificazione e il perfezionamento delle Sue parole. Dio Onnipotente degli ultimi giorni compie la Sua opera di giudizio ed esprime l’intera verità che purifica e salva l’umanità, affinché prima delle catastrofi si possa formare un gruppo di vincitori, essendo questi i Suoi primi frutti. Ciò adempie la profezia del libro dell’Apocalisse: “Essi son quelli che non si sono contaminati con donne, poiché son vergini. Essi son quelli che seguono l’Agnello dovunque vada. Essi sono stati riscattati di fra gli uomini per esser primizie a Dio ed all’Agnello” (Apocalisse 14:4). Dopo che Dio avrà formato questo gruppo di vincitori, una fase dell’opera di giudizio che inizia dalla casa di Dio e che è compiuta dal Dio fattoSi carne si concluderà temporaneamente, quindi Egli provocherà le grandi catastrofi per ricompensare i buoni e punire i malvagi. In quel momento, tutti coloro che non hanno accettato l’opera di giudizio di Dio negli ultimi giorni, che condannano e sfidano Dio Onnipotente, precipiteranno tutti nelle catastrofi e lì subiranno l’affinamento di essere giudicati e castigati. Solo se lasciamo la religione, se seguiamo le orme dell’Agnello, se accettiamo l’opera di Dio Onnipotente negli ultimi giorni e ci sottoponiamo al giudizio e alla purificazione dinanzi al seggio di Cristo, possiamo essere perfezionati da Dio e trasformati in vincitori. Solo allora saremo risparmiati dalle prove mentre tutti, sotto il cielo, dovranno subirle. Soltanto questi vincitori che sono stati fatti da Dio – questi primi frutti – hanno i requisiti necessari per ereditare la Sua promessa e le Sue benedizioni! Ora Egli ha già formato un gruppo di vincitori nella Cina continentale e, con le grandi catastrofi alle porte, tutti coloro che condannano e sfidano Dio Onnipotente precipiteranno in esse e verranno puniti, perdendo per sempre qualunque opportunità di essere salvati.

da “Domande e risposte classiche sul Vangelo del Regno”

La storica resistenza a Dio della comunità religiosa risale almeno alla fine dell’Età della Legge. Quando Dio Si fece carne e svolse la Sua opera per la prima volta durante l’Età della Grazia, la comunità religiosa era già stata presa in consegna dai farisei e anticristi da molto tempo. Essa divenne la forza di opposizione all’opera di redenzione del Signore Gesù. Quando Dio Onnipotente, Cristo degli ultimi giorni, Si manifesta e svolge la Sua opera, i membri della comunità religiosa continuano ancora a essere nemici dell’opera di giudizio di Dio negli ultimi giorni. Oltre a condannare e bestemmiare fanaticamente contro Dio Onnipotente, collaborano con il regime satanico del PCC per perseguitare e sopprimere la Chiesa di Dio Onnipotente. Hanno commesso l’efferato crimine di crocifiggere Dio un’altra volta. Non solo il Signore Gesù maledisse i farisei, rivelando le tenebre nella comunità religiosa, ma quando Dio Onnipotente svolge la Sua opera di giudizio negli ultimi giorni, ha smascherato ancora la vera essenza dei pastori e degli anziani: la loro resistenza a Dio. E inoltre, ha maledetto gli anticristi che ancora una volta hanno crocifisso Dio. Questo fa davvero riflettere! Entrambe le volte in cui Dio Si è incarnato, Egli ha condannato e maledetto la comunità religiosa. Che cosa significa? Gli eletti di Dio finalmente capiscono che la comunità religiosa, Babilonia la grande, è destinata a cadere. La comunità religiosa crede in Dio solo formalmente, ma non esalta mai Dio o Gli rende testimonianza veramente. Sicuramente non eseguono la Sua volontà. Non possono portare gli eletti di Dio fino al Suo trono. Certamente non possono guidarli verso la giusta via, così che siano in grado di capire la verità e conoscere Dio praticando e sperimentando le Sue parole. I capi religiosi vanno completamente contro la volontà di Dio. Non praticano la verità loro stessi, ma predicano la conoscenza biblica e la teoria teologica per mettersi in mostra, e farsi ammirare e adorare dalle persone. Conducono i credenti sul percorso ipocrita dei farisei. Feriscono e rovinano i prescelti da Dio. I capi religiosi sono diventati tutti strumento di Satana, veri anticristi. Durante le tre fasi della Sua opera per salvare l’umanità, Dio Si è incarnato due volte per redimere l’umanità e salvarla. Tutta la comunità religiosa è nemica di Cristo; sono diventati pietre d’inciampo all’opera di salvezza di Dio. Hanno offeso l’indole di Dio e come conseguenza sono stati maledetti e puniti da Lui. Proprio come dicono le profezie: “Caduta, caduta è Babilonia la grande, ed è divenuta albergo di demoni e ricetto d’ogni spirito immondo” (Apocalisse 18:2). “Caduta, caduta è Babilonia la grande, che ha fatto bere a tutte le nazioni del vino dell’ira della sua fornicazione” (Apocalisse 14:8). “Ahi! ahi! Babilonia, la gran città, la potente città! il tuo giudizio è venuto in un momento!” (Apocalisse 18:10).

Vediamo come Dio Onnipotente condanna questi anticristi che fanaticamente resistono a Dio e la comunità religiosa controllata dagli anticristi. Dio Onnipotente dice: “Cristo viene negli ultimi giorni affinché tutti coloro che veramente credono in Lui possano essere dotati di vita. […] Se sei incapace di riconoscerLo, e invece Lo condanni, Lo bestemmi o perfino Lo perseguiti, sei destinato a bruciare per l’eternità e non entrerai mai nel Regno di Dio. Infatti questo Cristo è Egli Stesso espressione dello Spirito Santo, espressione di Dio, Colui a cui Dio ha affidato la Sua opera in terra. Per questo, dico che, se non riesci ad accettare tutto ciò che viene fatto dal Cristo degli ultimi giorni, tu bestemmi lo Spirito Santo. La giustizia divina a cui andranno incontro coloro che bestemmiano lo Spirito Santo è evidente a tutti. […] Infatti ciò a cui ti opponi non è un uomo, ciò che rinneghi non è un qualche essere insignificante, ma Cristo Stesso. Sei consapevole di questa conseguenza? Non hai commesso un piccolo errore, ma un crimine atroce” (“Solo il Cristo degli ultimi giorni può offrire all’uomo la via della vita eterna” in La Parola appare nella carne).

Ci si rammenti di che cosa accadde dopo che i giudei inchiodarono Gesù alla croce, duemila anni fa. I giudei vennero espulsi da Israele e si dispersero in diversi paesi in tutto il mondo. Molti vennero uccisi e l’intera nazione giudaica andò incontro a una distruzione senza precedenti. Avevano inchiodato Dio alla croce – commesso un orrendo crimine – e provocato l’indole di Dio. Gli venne fatto pagare ciò che avevano commesso, gli vennero fatte scontare le conseguenze delle loro azioni. Avevano condannato Dio, rifiutato Dio, e pertanto non potevano che avere un unico destino: esser puniti da Dio. Questa è l’amara conseguenza e la catastrofe che quei governanti imposero al proprio paese e alla propria nazione (“Dio sovrintende al destino dell’intera umanità” in La Parola appare nella carne).

Crediamo fermamente che nessun paese né potenza possa impedire a Dio di ottenere ciò che desidera. Coloro che ostacolano l’opera di Dio, che fanno resistenza alla parola di Dio, che disturbano e danneggiano il piano di Dio, saranno alla fine puniti da Dio. Colui che contrasta l’opera di Dio, verrà mandato all’inferno; qualsiasi paese che contrasti l’opera di Dio verrà distrutto; qualunque nazione che si levi per contrastare l’opera di Dio verrà cancellata dalla faccia della Terra e cesserà di esistere” (“Dio sovrintende al destino dell’intera umanità” in La Parola appare nella carne).

Ma finché continuerà ad esistere il vecchio mondo, Io scaglierò la Mia collera sulle sue nazioni, promulgando apertamente i Miei decreti amministrativi in tutto l’universo, e infliggerò un castigo a chiunque li violi.

Quando Io rivolgo il Mio volto verso l’universo per parlare, tutta l’umanità ascolta la Mia voce, e allora vede tutte le opere che ho fatto nell’universo. Coloro che sono contrari alla Mia volontà, vale a dire coloro che Mi osteggiano con le azioni dell’uomo, cadranno sotto il Mio castigo. […] Le molte nazioni che si trovano nell’universo saranno nuovamente ripartite e sostituite dalla Mia nazione, in modo tale che le nazioni sulla terra spariranno per sempre e diverranno una sola nazione che Mi adora; tutte le nazioni sulla terra saranno distrutte, e smetteranno di esistere. Tra gli esseri umani che abitano l’universo, tutti coloro che appartengono al diavolo saranno sterminati; tutti coloro che venerano Satana saranno abbattuti dal Mio fuoco ardente – in altre parole, fatta eccezione per quelli che adesso sono nel giusto corso, gli altri saranno ridotti in cenere. Quando Io castigo i molti popoli, quelli che vivono nel mondo religioso in varia misura torneranno nel Mio Regno e saranno conquistati dalle Mie opere, perché avranno assistito all’avvento del Santo che cavalca una nuvola bianca. Tutti gli uomini seguiranno i loro simili, e riceveranno castighi diversi in base alle loro azioni. Coloro che Mi si sono opposti periranno; coloro che hanno svolto azioni sulla terra senza coinvolgerMi, a causa del loro comportamento continueranno a esistere sulla terra sotto il governo dei Miei figli e del Mio popolo. Io Mi rivelerò alla miriade di genti e nazioni, facendo sentire con forza la Mia voce sulla terra per proclamare il completamento della Mia grande opera per l’intera umanità, affinché quest’ultima possa vederla con i suoi stessi occhi” (“Capitolo 26” delle Parole di Dio all’intero universo in La Parola appare nella carne).

Il mondo sta crollando! Babilonia è nella paralisi! Il mondo religioso – come potrebbe non essere distrutto dalla Mia autorità sulla terra? Chi ha ancora il coraggio di disobbedirMi e osteggiarMi? Gli scribi? Tutti i funzionari religiosi? I governanti e le autorità presenti sulla terra? Gli angeli? Chi non celebra la perfezione e la pienezza del Mio corpo? Tra tutte le persone, chi non canta senza sosta le Mie lodi, chi non è immancabilmente felice? […] Come potrebbero i paesi della terra non essere distrutti? Come potrebbero non crollare? Come potrebbe il Mio popolo non esultare? Come potrebbe non cantare di gioia?(“Capitolo 22” delle Parole di Dio all’intero universo in La Parola appare nella carne).

Ogni frase delle parole di Dio Onnipotente è la verità; hanno autorità e potere; evidenziano completamente la giustizia, la maestà, l’ira e l’inoffensibile indole di Dio. Coloro che resistono a Dio, ostacolano o disturbano l’opera di Dio riceveranno sicuramente la punizione e la retribuzione di Dio. Nell’Età della Legge, i cittadini di Sodoma negarono pubblicamente Dio e resistettero a Lui. Adirarono la Sua indole e furono tutti distrutti da Dio; furono ridotti a nulla. Nell’Età della Grazia, gli scribi, i farisei e i sommi sacerdoti giudei pubblicamente resistettero e condannarono il Signore Gesù. Si unirono al governo romano per crocifiggere il Signore Gesù. Commisero un grave peccato che adirò l’indole di Dio. L’intera nazione ebraica fu sottoposta a una distruzione senza precedenti. Negli ultimi giorni, i capi religiosi giudicano, resistono e condannano arbitrariamente Dio Onnipotente. Essi addirittura cooperano e cospirano con il demone PCC per sopprimere, arrestare e perseguitare i fratelli e le sorelle che diffondono il Vangelo del Regno. Hanno commesso odiosi peccati di bestemmia contro lo Spirito Santo, crocifiggendo nuovamente Dio molto tempo fa. La loro cattiva condotta è anche peggiore di quella degli uomini di Sodoma. È incomparabilmente peggiore di quella del popolo dei giudei farisei. Essi sono gli anticristi rivelati dall’opera di Dio Onnipotente negli ultimi giorni. Sono la maligna forza religiosa che ha resistito a Dio in modo più severo e più fanatico rispetto a qualsiasi altra nella storia! La comunità religiosa è composta interamente da forze malvagie che resistono a Dio. È un nido di demoni anticristi. È uno strenuo bastione che cerca di stare al pari con il Regno di Cristo. Sono un fronte satanico di nemici giurati di Dio che si ostina a ribellarsi contro di Lui! La giusta indole di Dio non può essere offesa. La santità di Dio non può essere macchiata! L’opera di Dio negli ultimi giorni è il sorgere di una nuova era e la fine di un’era antica. La comunità religiosa che è controllata da tutti i tipi di demoni anticristi, così come pure questo mondo malvagio saranno presto distrutti dai disastri di Dio negli ultimi giorni. Il giusto castigo di Dio è già alle porte! Proprio come Dio Onnipotente dice: “Il mondo sta crollando! Babilonia è paralizzata! Il mondo religioso – come potrebbe non essere distrutto dalla Mia autorità sulla terra?” (“Capitolo 22” delle Parole di Dio all’intero universo in La Parola appare nella carne).

Tutti coloro che non accettano l’opera del giudizio di Dio Onnipotente negli ultimi giorni, a prescindere da come si attengano formalmente al nome del Signore Gesù nella comunità religiosa, a prescindere da quanto seguono la Bibbia, la salvezza della croce o le cerimonie religiose, a prescindere da come si adoperano, soffrono o si sacrificano, se non si pentono e non si convertono a Dio Onnipotente, saranno sopraffatti e distrutti insieme al resto della comunità religiosa. Dio ordinò questo tempo fa; nessuno può cambiarlo! Dio chiamò i Suoi prescelti tempo fa nelle profezie dell’Apocalisse: “Uscite da essa, o popolo Mio, affinché non siate partecipi de’ suoi peccati e non abbiate parte alle sue plaghe” (Apocalisse 18:4).

da “Domande e risposte classiche sul Vangelo del Regno”

Contattaci! Grazie per aver visitato il nostro sito Web. Se vuoi saperne di più sulla Bibbia o sul ritorno del Signore, non esitare a contattarci facendo clic sul pulsante qui sotto.
MessengerInvia a Messenger WhatsappInvia a Whatsapp