Home > Testimonianze di fede > Matrimonio cristiano > La grazia di Dio la libera dal suo matrimonio infelice

La grazia di Dio la libera dal suo matrimonio infelice

Jiao si sedette vicino alla finestra, guardando il certificato di divorzio che aveva tra le mani con un senso di sollievo. A causa della grazia e della salvezza di Dio, era finalmente libera dal suo doloroso matrimonio. Guardò la strada fuori dalla finestra e tutto quello che era successo tra lei e il suo ex marito le attraversò la mente…

Trovare la felicità

Jiao era uguale a tante altre ragazze. Quando era un’adolescente, sognava di crescere e di trovare un marito che l’amasse teneramente. Soprattutto quando leggeva romanzi rosa o guardava i suoi idoli alla TV, e vedeva l’infinito amore che c’era tra i principali personaggi maschili e femminili, Jiao assumeva come ideali per il suo futuro matrimonio le idee di “l’amore è supremo” e “invecchiare insieme, mano nella mano”, e desiderava avere un grande amore. Solo così, pensava, la sua vita non sarebbe stata vissuta invano.

Quando fu pronta a sposarsi, Jiao incontrò Ming. Ming amava molto Jiao e lei lo considerava come il compagno che avrebbe avuto per il resto della sua vita, e così iniziarono insieme una famiglia. Dopo essersi sposati, Ming si prese ancora più cura di Jiao; era tollerante nei confronti delle sue colpe e teneva conto di lei, e Jiao si sentiva la donna più felice del mondo.

La separazione

Proprio mentre Jiao era immersa nel suo felice matrimonio, un giorno lesse accidentalmente sul cellulare di Ming alcuni messaggi eccessivamente affettuosi, che erano stati inviati da un’altra donna. Jiao chiese a Ming se avesse una relazione e Ming ammise che era così. Ciò giunse come un fulmine a ciel sereno per Jiao e lei si sentì come se il suo cuore fosse stato lacerato. Voleva andarsene, ma Ming la pregò e la supplicò di dargli un’altra possibilità. Vedendo Ming così contrito, il cuore di Jiao si addolcì e decise di perdonarlo.

Nei giorni che seguirono, Ming fu attento e premuroso come all’inizio della loro relazione e, soprattutto dopo che Jiao ebbe dato alla luce un figlio, si prese cura di lei ancora più intensamente. Le fece anche molte promesse: “Ho intenzione di lavorare sodo per guadagnare denaro, in modo che tu e il nostro bambino abbiate una buona vita in futuro”. Anche se l’aveva tradita una volta, Jiao sentiva che Ming l’amava davvero, e si disse che doveva mantenere forte il loro affetto!

Ma quanto può durare l’amore prima che giunga al suo termine? Col passare del tempo, il logoramento della vita sostituì gradualmente la loro felicità coniugale. Ming tornava a casa dal lavoro sempre più tardi, e talvolta non rientrava fino alle due o alle tre del mattino. Anche il suo atteggiamento nei confronti di Jiao divenne sempre più indifferente, e spesso litigava con lei per cose futili. Dopo una discussione, entrambi smettevano di parlarsi. Jiao si sentiva molto addolorata e non desiderava che questa situazione di stallo tra loro continuasse. Una volta, chiese a Ming: “Perché mi tratti in modo sempre più indifferente?” E Ming rispose: “Il nostro amore è cambiato. Penso che sarebbe meglio se ci separassimo…”. A queste parole, il cuore di Jiao si sentì vuoto e lei rimase immobile, incapace di impedire alle sue lacrime di scorrere.

Una settimana dopo, cadeva il settimo anniversario di matrimonio di Jiao e Ming. Jiao pensò che Ming avrebbe riflettuto a tutto il tempo che avevano trascorso insieme e che avrebbe cambiato idea, ma, inaspettatamente, lui la informò che voleva il divorzio!

Questo colpo improvviso lasciò Jiao senza fiato e sua sorella maggiore le riferì anche che Ming non l’amava davvero da un bel po’ di tempo e che lei era stata tenuta all’oscuro di tutto… Le parole di sua sorella distrussero totalmente l’ultimo filo di speranza di Jiao che, nella sua angoscia, inghiottì novanta pastiglie di sonnifero. Fu salvata in tempo, ma poi decise di gettarsi da un edificio. Venne miracolosamente salvata ancora una volta ma, poiché le sue ferite erano molto gravi, c’era la possibilità che avrebbe trascorso il resto della sua vita su una sedia a rotelle. Ma quando vide Ming che faceva tutto il possibile per prendersi cura di lei e che si sentiva abbattuto dal senso di colpa, Jiao pensò che ne era valsa la pena.

Lo specchio rotto non può mai essere riparato

Col passare del tempo, Jiao si riprese lentamente e riuscì a camminare con le stampelle. La sua vita felice, tuttavia, non tornò, come lei invece desiderava. Ming era reticente riguardo ai suoi movimenti e mentì sul fatto di dover fare un viaggio di lavoro per un paio di giorni. Mentre era via, Jiao lo chiamò, ma lui non rispose. Poi lo chiamò di nuovo, tenendo riservato il suo numero di telefono. Ming rispose e, dopo aver detto alcune parole impazienti, riattaccò. La testa di Jiao si riempì di immagini di Ming con un’altra donna e il cuore le faceva male oltre ogni possibilità di controllare le sue emozioni. Ming ritornò il terzo giorno e Jiao frugò in segreto nelle sue tasche. Con sua sorpresa, trovò alcuni preservativi! A Jiao si spezzò il cuore. Non riusciva proprio a capire. Aveva dato a Ming tutto il suo amore per anni: perché lui doveva trattarla con tanta crudeltà? Jiao si riempì di risentimento per Ming e sentì che la sua famiglia perfetta era diventata ciò che oggi era solo a causa di suo marito…

Ma, per quanto si sentisse ferita, Jiao non intendeva perdere la sua famiglia e voleva che suo figlio avesse una famiglia che fosse integra. Per salvare il suo matrimonio in pezzi, Jiao soffocò il dolore che provava nel cuore e iniziò a imparare a cucinare i cibi che Ming amava, preparò le torte che gli piacevano e vendette anche i suoi gioielli da sposa per comprare un braccialetto d’oro che a Ming era piaciuto. Ma lui continuava ancora con i suoi vecchi modi, senza un briciolo di autocontrollo. Un giorno, l’osservatorio emise un allarme relativo all’arrivo di un tifone di forza 10. Jiao disse a Ming di non uscire, di restare in casa con il loro bambino, ma egli insistette che sarebbe andato fuori comunque. All’ora di pranzo, Jiao non poté impedirsi di gettare di nuovo un’occhiata nelle tasche del marito e, ancora una volta, vi trovò dei preservativi. Non riuscì più a reprimere le sue emozioni e mandò violentemente in frantumi sul pavimento la ciotola che aveva in mano. Il loro figlioletto di cinque anni cominciò a piangere forte per lo spavento e Ming la schiaffeggiò. In quel momento, lei si sentì completamente a pezzi, e tristezza, rabbia e dolore inondarono la sua mente, mentre le lacrime scorrevano libere… Prese le stampelle e uscì dalla porta. Zoppicò lungo le strade vuote e la pioggia gelida le colò addosso, mentre il tifone le picchiava contro il viso e il corpo. Jiao sentì il freddo penetrare dentro di lei e non riusciva a capire se l’acqua sul suo viso fosse pioggia, o se si trattasse delle sue stesse lacrime. Per Jiao, in quel momento, tutto ciò che era rimasto al mondo erano oscurità e grigiore…

Dopo di ciò, Ming iniziò a comportarsi in modo ancora più egoista e avventato, e spesso tornava a casa dopo la mezzanotte, o semplicemente non rientrava neppure. Jiao sopportava il dolore nel suo cuore e si struggeva ogni giorno che passava. Ogni notte, quando si faceva tardi, vedendo solo lei e suo figlio in una casa così grande, Jiao provava un incredibile senso di dolore e di desolazione, e tutto ciò che poteva fare era intorpidirsi con il bere…

Giunge l’alba

Per un caso fortuito, Jiao un giorno incontrò un cristiano di nome Min. A Min erano accadute le stesse sfortunate vicende che capitavano a Jiao, ma, grazie alla salvezza di Dio, lui aveva superato tutto il dolore. Una volta, Jiao chiese a Min: “Perché l’umanità vive in tale dolore?” Min, allora, le lesse due passi delle parole di Dio: “Adamo ed Eva, creati da Dio in principio, erano persone sante; vale a dire, mentre erano nel giardino dell’Eden erano santi, incontaminati da ogni lordura. Erano anche fedeli a Jahvè e non sapevano nulla del tradimento di Jahvè. Questo perché non erano disturbati dall’influenza di Satana, erano privi del suo veleno ed erano i più puri di tutti gli esseri umani. Vivevano nel giardino dell’Eden, incontaminati da qualsiasi sozzura, non posseduti dalla carne e nel timore di Jahvè. Più tardi, quando furono tentati da Satana, conobbero il veleno del serpente e il desiderio di tradire Jahvè e vissero sotto l’influenza di Satana. In principio erano santi e temevano Jahvè; solo in questo modo erano umani. Più tardi, dopo che furono tentati da Satana, mangiarono il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male e vissero sotto l’influenza di Satana. Furono gradualmente corrotti da Satana e persero l’immagine originale dell’uomo” (“Le esperienze di Pietro: la sua conoscenza del castigo e del giudizio”). “Satana cominciò a tormentare gli uomini dopo averli corrotti. Poi essi degenerarono sempre di più, le loro malattie si aggravarono e la loro sofferenza si acuì man mano. Gli uomini sentirono sempre di più il vuoto, la tragedia e l’incapacità del mondo di continuare a vivere, e sempre meno speranza per esso. Così, questa sofferenza fu inflitta all’uomo da Satana e arrivò solo dopo che l’uomo era stato corrotto dal diavolo ed era degenerato” (“Il significato dell’esperienza del dolore del mondo da parte di Dio”).

Min condivise con Jiao e disse: “All’inizio, Dio creò i nostri antenati, Adamo ed Eva, e li pose poi nel Giardino dell’Eden. Gli esseri umani in quel momento non erano stati corrotti da Satana ed erano obbedienti e rispettosi verso Dio; nei loro cuori non albergava né malvagità né corruzione e, nella loro vita all’interno del Giardino dell’Eden, essi ricevevano la cura, la protezione e la benedizione di Dio, ed erano estremamente felici e in pace. In seguito, furono sedotti e corrotti da Satana, che li spinse a tradire Dio, e così nel mondo comparve il peccato. Lentamente, nel corso del tempo, l’umanità cominciò a rifuggire Dio e a vivere nel peccato, ad aggrapparsi al piacere fisico, a concedersi concupiscenze carnali e a perseguire tendenze malvagie. A causa della corruzione di Satana, l’umanità divenne sempre più arrogante, malvagia, egoista e disonesta, e le relazioni tra gli esseri umani si riempirono di menzogne e di inganni, e le persone presero a usarsi e a tradirsi l’un l’altra. Adesso, esse sono in un modo davanti agli altri e in un altro alle loro spalle, e rivaleggiano e litigano tra loro per i propri interessi personali. Anche i mariti e le mogli si usano e si tradiscono, completamente incuranti dei sentimenti del loro partner, e hanno perso i più elementari senso morale, ragionevolezza, moralità e dignità. Vivendo in un mondo tanto malvagio e corrotto, ed essendo stati pervertiti da Satana al punto tale che non assomigliamo né a un uomo né a un fantasma, è forse possibile non soffrire? Dio sa che noi esseri umani siamo stati corrotti e danneggiati da Satana, e che viviamo in uno stato di dolore e di impotenza. Pertanto, Egli Si è incarnato sulla terra ed esprime la verità per salvarci e per permetterci di comprendere tale verità, e per consentirci di vedere fino alla radice la causa di ogni male e di ogni corruzione nel mondo, e di individuare con chiarezza i mezzi e i metodi che Satana impiega per corromperci. Allo stesso tempo, Dio ci mostra la via e la direzione che dobbiamo seguire per essere liberi dal dolore. Quando ci poniamo al Suo cospetto e leggiamo le Sue parole, e capiamo la verità e comprendiamo l’essenza dei problemi, allora riusciamo a individuare l’obiettivo corretto da perseguire e ci liberiamo naturalmente dal dolore”. Dopo aver ascoltato la condivisione di Min, Jiao finalmente capì che la ragione per cui l’umanità viveva così immersa nel dolore era la corruzione di Satana. Gli esseri umani stavano diventando sempre più malvagi e degenerati, e avevano perduto sia il senso morale che il sentimento di umanità. Jiao sentì che quello che aveva detto Min aveva un senso e desiderava molto ascoltarlo parlare della fede in Dio.

Min lesse a Jiao un altro passo delle parole di Dio: “L’Onnipotente ha pietà di questi esseri umani che soffrono profondamente. Allo stesso tempo, Egli è stanco di queste persone senza consapevolezza, perché deve aspettare troppo a lungo per ricevere una risposta da loro. Egli vuole cercare, cercare il tuo cuore e il tuo spirito. Vuole portarti acqua e cibo e svegliarti, in modo che tu non abbia più né sete né fame. Quando sarai stanco e quando comincerai a sentire la desolazione di questo mondo, non essere perplesso, non piangere. Dio Onnipotente, l’Osservatore, accoglierà il tuo arrivo in qualsiasi momento” (“Il sospiro dell’Onnipotente”). Mentre ascoltava le parole di Dio, il cuore di Jiao fu riscaldato dal Suo amore. Pensò a come, dopo il tradimento di Ming, aveva sopportato tutto quel dolore e vissuto un’esistenza terribile, ed era arrivata quasi a perdere la vita per due volte, solo per far andare avanti il suo matrimonio. Solamente ora capì che Dio era sempre stato al suo fianco a vegliarla, che la custodiva e la proteggeva, consapevole che stava vivendo nel dolore sotto il potere di Satana. Dio l’aveva guidata in ogni passo del suo cammino e le aveva permesso di tornare a Lui. Il cuore di Jiao era pieno di gratitudine verso Dio e si sentiva così commossa, che lacrime scivolarono lungo le sue guance…

Jiao accettò con gioia l’opera di Dio degli ultimi giorni e leggeva spesso le Sue parole insieme ai fratelli e alle sorelle, e tutti assieme condividevano riguardo alle proprie esperienze e interpretazioni, e cantavano inni in lode a Dio. Tutto ciò recò luce nella vita tremendamente solitaria di Jiao e, a poco a poco, sul suo volto cominciò a brillare un sorriso che ne era stato a lungo assente. Ma, ogni volta che tornava a casa, pensava all’indifferenza che Ming aveva verso di lei e al suo tradimento, e non era capace di impedirsi di provare dolore nel profondo del suo cuore. Inoltre, quel che Jiao non riusciva a capire era come Ming, che l’aveva amata così tanto, fosse diventato una persona che le era ancora così familiare, eppure estranea.

Le parole di Dio risolvono il suo smarrimento e il suo cuore è alleggerito

Una volta, durante un incontro, Jiao raccontò ai fratelli e alle sorelle tutto il suo dolore e la sua confusione, e una delle sorelle lesse diversi passi delle parole di Dio: “Nato in tale sudicia terra, l’uomo è stato gravemente rovinato dalla società, ha subito l’influsso di un’etica feudale ed è stato istruito presso “istituti d’istruzione superiore”. Pensiero retrogrado, moralità corrotta, visione meschina della vita, ignobile filosofia, esistenza del tutto priva di valore, stile e abitudini di vita depravati: tutte queste cose sono penetrate seriamente nel cuore dell’uomo, e ne hanno gravemente minato e intaccato la coscienza. Il risultato è che gli esseri umani sono sempre più lontani da Dio e Gli si oppongono sempre più” (“Avere un’indole immutata è essere ostili a Dio”). “Una dopo l’altra, tutte queste tendenze generano una malvagia influenza che degenera continuamente gli uomini, inducendoli a perdere continuamente coscienza, umanità e ragione, e abbassando sempre più i loro valori morali e la qualità del loro carattere, fino al punto da poter affermare che la maggioranza delle persone ora non ha integrità, né umanità, né coscienza e men che meno ragione. Che cosa sono pertanto tali tendenze? Non le potete scorgere a occhio nudo. Quando il vento di una tendenza comincia a soffiare, forse solo un esiguo numero di persone ne diventerà il portavoce. Cominciano con il fare questo tipo di cose, accettando questo tipo di idea o di prospettiva. La maggioranza delle persone, tuttavia, in totale inconsapevolezza, sarà ancora continuamente infettata, assimilata e attratta da questo tipo di tendenza, finché tutti quanti inconsapevolmente e involontariamente non l’accetteranno e non ne saranno sommersi e controllati. Per l’uomo che non è del tutto sano nel corpo e nella mente, che non sa mai cosa sia la verità, che non sa riconoscere la differenza tra cose positive e negative, questi tipi di tendenze, una dopo l’altra, fanno sì che tutti accettino volentieri tali tendenze, la concezione della vita e i valori di vita, che vengono da Satana. Accettano ciò che Satana dice loro su come accostarsi alla vita e al modo di vivere che Satana ‘concede’ loro. Non hanno né la forza né la capacità e men che meno la consapevolezza per opporre resistenza” (“Dio Stesso, l’Unico VI”).

La sorella condivise poi con lei, dicendo: “Le parole di Dio rivelano come Satana corrompe l’uomo e, allo stesso tempo, smascherano la verità della nostra corruzione da parte di Satana. Nella società di oggi, la rottura dei matrimoni causata da relazioni extraconiugali e il fatto di avere una relazione segreta, sono eventi comuni, e ciò è direttamente collegato alla constatazione che siamo profondamente traviati da Satana. Per ingannare, sedurre e corrompere l’uomo, egli usa ogni sorta di eresie e di falsi ragionamenti come ‘Cogliere l’attimo per il piacere, perché la vita è breve’, ‘La bandiera rossa a casa non cade, fuori le bandiere colorate svolazzano nella brezza’, ‘Gli uomini finiscono male quando ottengono il denaro e le donne ottengono il denaro quando finiscono male’ e così via. Satana suscita questi cattivi pensieri e malvagie opinioni per corrodere i nostri spiriti, e ciò fa sì che il nostro intelletto si distorca, cosicché consideriamo tendenze malvagie come le ‘relazioni extraconiugali’, l’‘avere un’amante’ e il ‘tenere un’altra donna’ come obiettivi positivi da perseguire. Avere una donna in segreto è diventato per l’uomo un simbolo del suo essere capace e potente, e il fatto che una donna abbia molti spasimanti è divenuto il riflesso di quanto ella sia incantevole. Noi, come esseri umani, viviamo sotto l’influenza di queste tendenze malvagie, e diventiamo sempre più cattivi, promiscui e corrotti, e le nostre coscienze si fanno ogni giorno più insensibili. Anche se compiamo azioni che vanno contro l’etica e la moralità, non ne proviamo affatto vergogna. Sempre più persone vengono assimilate dalle tendenze malvagie di Satana e diventano vittime sacrificali di tali attitudini… In questo modo molte famiglie vengono distrutte, tante persone scelgono di suicidarsi perché non riescono a sopportare il tradimento del loro partner, e ve ne sono anche molte che uccidono i propri compagni perché il loro amore si trasforma in odio. Non sono questi i frutti amari derivati dal seguire le tendenze malvagie di Satana? Se non fosse per Dio che esprime la verità e rivela gli astuti piani del principe dei demoni per corrompere l’umanità, nessuno sarebbe in grado di vedere e comprendere queste cose. Vivremmo semplicemente sotto il potere di Satana, permettendogli di farci del male. Abbiamo davvero bisogno della salvezza di Dio e abbiamo davvero bisogno di capire la verità!”.

Dopo aver ascoltato le parole di Dio e la condivisione della sorella, Jiao ripensò agli anni successivi al suo matrimonio con Ming, quando lui era molto attento verso la famiglia. Ma, a causa della seduzione delle tendenze malvagie, Ming non era stato capace di resistere alla tentazione, aveva iniziato ad avere relazioni extraconiugali, aveva vissuto in desideri maligni e nei piaceri egoistici della carne, ed era diventato sempre più degenerato. Si era fatto completamente incurante verso i sentimenti suoi o quelli del figlio, aveva perso il senso morale e la ragionevolezza, e aveva recato alla sua famiglia solo dolore. Jiao capì che il suo matrimonio era arrivato dove era oggi a causa dei danni causati dalle tendenze malvagie di Satana, e comprese che sia lei che Ming erano le vittime di queste tendenze. Jiao pianse. Ma non erano lacrime di dolore o dovute al fatto che si sentisse in colpa. Erano, invece, lacrime di gratitudine. Era davvero grata a Dio per averla salvata. Erano state le Sue parole che avevano sciolto i nodi nel suo cuore e il risentimento che provava per Ming cominciò a svanire.

Più tardi, Jiao lesse un passo delle parole di Dio che diceva: “Gli individui nutrono molte illusioni sul matrimonio prima di sperimentarlo personalmente, ed esse sono tutte bellissime. Le donne immaginano che la loro dolce metà sarà il Principe Azzurro, e gli uomini immaginano di sposare Biancaneve. Queste fantasie servono a dimostrare che ciascuno ha determinate aspettative sul matrimonio, la propria serie di esigenze e di parametri. Benché in questa epoca malvagia le persone siano costantemente bombardate da messaggi distorti sul matrimonio, che creano aspettative ancora maggiori e conferiscono alle persone ogni genere di preconcetto e di atteggiamento bizzarro, chiunque abbia sperimentato l’unione matrimoniale sa che, comunque la si intenda e qualunque atteggiamento si abbia nei suoi confronti, essa non è una questione di scelta individuale” (“Dio Stesso, l’Unico III”).

Mentre contemplava le parole di Dio, Jiao si rese conto di essere stata influenzata dall’amore infinito tra i principali personaggi maschili e femminili dei romanzi rosa e delle soap opera, e che era stata anche condizionata da idee come “l’amore è supremo” e “invecchiare insieme, mano nella mano”. Aveva creduto ciecamente nell’amore e aveva considerato il matrimonio e l’amore come le cose più importanti della sua vita, ma alla fine era stata ingannata, impastoiata e ferita da queste idee sbagliate. Nel periodo in cui Ming si era preso cura di lei, Jiao aveva creduto di aver trovato il vero amore e aveva considerato Ming come il suo rifugio fidato per il resto della vita, desiderando solo che si amassero per sempre come marito e moglie e invecchiassero insieme. Ma quando Ming l’aveva tradita e il felice matrimonio che aveva tanto cercato si trovò sul punto di andare perso, il suo cuore si era svuotato e lei aveva persino smesso di preoccuparsi per la propria vita e per quella di suo figlio, e aveva deciso per due volte di suicidarsi. Per salvare il suo matrimonio, aveva sopportato il dolore nel suo corpo e nel suo spirito, e aveva rinunciato alla sua integrità e dignità al fine di ingraziarsi il favore di Ming… Questo dolore non era forse stato causato dal tormento provocato dalle tendenze malvagie di Satana? Jiao finalmente capì che le tendenze malvagie espresse in frasi come “invecchiare insieme, mano nella mano” e “l’amore è supremo” erano solo mezzi con cui Satana faceva del male alle persone e le ingannava, e comprese che si trattava dei piani astuti con cui il principe dei demoni divorava le persone: Satana era davvero molto odioso! Allo stesso tempo, Jiao sentì anche profondamente quanto fosse triste essere stata priva della verità e non essere stata capace di vedere fino in fondo l’essenza di queste tendenze malvagie, ed essere stata giocata da Satana. Nella sua ricerca del cosiddetto amore, aveva quasi perso la vita: era stata così sciocca! Proprio allora, per la prima volta, Jiao trovò la fede e il coraggio di accettare la realtà di fatto del tradimento di Ming e di iniziare una nuova vita.

Capire la verità permette a Jiao di affrontare le situazioni con calma

Nei giorni che seguirono, Ming tornò a casa sempre meno, preferendo dormire al lavoro piuttosto che rientrare, e Jiao sapeva che era giunto il momento per lei di affrontare quanto era successo nel suo matrimonio. E così, Jiao chiamò Ming al telefono e disse calma: “Che cosa vuoi fare del nostro matrimonio?” Ming rispose con voce fredda: “Dobbiamo divorziare”. Questa volta, Jiao non rifiutò, ma invece accettò con calma questo fatto. Dopo aver riattaccato, Jiao pensò al percorso che aveva seguito per arrivare dove si trovava. Per salvare il suo matrimonio, e alla ricerca della pace familiare e della felicità coniugale, aveva perso la sua dignità, integrità e quasi anche la sua vita, e tutto per poter trattenere un uomo che non l’amava più. Alla fine, non solo non aveva ottenuto la felicità che desiderava, ma era stata, invece, tormentata da Satana al punto da provare un dolore insopportabile. Era la guida delle parole di Dio che aveva permesso a Jiao di vedere la verità di questa situazione, ed era Dio che non l’aveva mai abbandonata e che l’aveva salvata, un passo alla volta, dall’essere ferita da Satana. Jiao si pose al cospetto di Dio e pronunciò una preghiera: “Oh Dio! Non voglio deludere di nuovo il Tuo amore per me. Questa volta, voglio ribellarmi e non vivere più vincolata da Satana. Desidero tornare dalla Tua parte e intraprendere un nuovo cammino nella mia vita”.

Dopo che il loro divorzio fu ufficializzato, Jiao si sentì un po’ preoccupata. Dopotutto, non era del tutto capace di muoversi nel mondo e doveva occuparsi di suo figlio. Ma imparò ad affidarsi a Dio, pose la sua vita nelle Sue mani e, per quanto riguardava questi fatti, si sottomise alla Sua sovranità e alle Sue disposizioni. In seguito, Ming prese l’iniziativa di versare a Jiao un assegno di mantenimento abbastanza consistente da poterci vivere. Le diede anche la casa perché lei vi restasse e fece in modo che qualcuno si prendesse cura di lei e di loro figlio. Jiao non aveva mai immaginato che questo sarebbe stato il risultato e sapeva che tutto ciò era accaduto per grazia di Dio, e che Egli aveva organizzato tutto per lei, in modo da poter dissipare le preoccupazioni nella sua mente.

Nei giorni che seguirono, mentre conduceva la sua vita all’interno della Chiesa e condivideva le parole di Dio con i suoi fratelli e le sue sorelle, Jiao arrivò a comprendere un numero maggiore di verità e il suo cuore si sentì sempre più sollevato. A poco a poco lasciò andare il suo odio per Ming. A volte lui veniva a visitare loro figlio e Jiao riusciva a rimanere calma e padrona di sé nei suoi confronti. Attualmente, Jiao sta compiendo il proprio dovere nella Chiesa e ha iniziato una nuova vita. Ogni volta che pensa al vero amore e alla salvezza che Dio le ha mostrato, il suo cuore si sente incredibilmente commosso ed è arrivata ad apprezzare profondamente le parole di Dio che dicono: “Eccetto Dio, nulla e nessuno ti può salvare da questo mare di amarezza, così che tu non soffra più. Questo è determinato dall’essenza di Dio. Solo Dio Stesso ti salva in modo tanto altruistico, in ultima analisi solo Dio è responsabile del tuo futuro, del tuo destino e della tua vita, ed Egli prepara ogni cosa per te. Questo è qualcosa che nessun essere creato o non creato può fare” (“Dio Stesso, l’Unico VI”). Sì, certo, solo Dio può salvare l’uomo e solo Dio lo sta salvando! Solo Lui può guidarci a comprendere la verità, a vedere attraverso gli astuti piani di Satana e a essere liberi dal male del principe dei demoni! Jiao ringrazia Dio dal profondo del cuore e prende una decisione per compiere bene il proprio dovere e per ripagare il grande amore di Dio!


Condivide di più:

Storie di matrimoni salvati: ciò che desiderava non era necessariamente adatta a lei

,
Contattaci! Il sito “Vangelo della vita eterna” fornisce il vangelo del giorno, la testimonianza di fede ecc., rafforzeranno la tua fede, non esitare a contattarci!
MessengerInvia a Messenger WhatsappInvia a Whatsapp