Home > Testimonianze di fede > Testimonianze di conversione > Svelato qual è il vero significato della frase ‘È compiuto’ che pronunciò Gesù in croce?

Svelato qual è il vero significato della frase ‘È compiuto’ che pronunciò Gesù in croce?

Qualcuno bussò alla porta.

Quando aprì la porta, Huimin vide sua madre, Wang Xue. Disse con gioia: “Mamma, come mai sei qui?”

Wang Xue rispose con sguardo imbronciato: “Oh, sembra che io non sia la benvenuta in questa casa”.

Huimin si affrettò a spiegare: “Beh, sono stato colta di sorpresa”.

Li Jun uscì dalla stanza quando sentì la voce di Wang Xue e di sua moglie.

Wang Xue entrò, si sedette e andò direttamente al punto, dicendo: “Stamattina presto il pastore Zhang è venuto da me e mi ha riferito che avete entrambi accettato il Lampo da Levante, è vero?”.

Huimin rispose con un sorriso: “Sì, è vero. Mamma, stiamo esplorando la via del Lampo da Levante. In questi giorni…”.

Prima che Huimin terminasse di parlare, Wang Xue la interruppe: “Sapete di certo che il Lampo da Levante predica che Dio è tornato e ha compiuto una nuova fase della Sua opera. Come è possibile ciò? Il Signore Gesù sulla croce disse chiaramente ‘È compiuto’, il che significa che l’opera di salvezza di Dio era completa. Fintantoché ci confessiamo e ci pentiamo davanti al Signore, i nostri peccati saranno perdonati. Quando il Signore ritornerà, ci solleverà direttamente nel Regno dei Cieli. E, quindi, non ci sarà più opera da compiere”.

Li Jun offrì un bicchiere d’acqua a Wang Xue e disse: “Mamma, per quanto riguarda l’indagine sul Lampo da Levante, Huimin e io abbiamo riflettuto attentamente prima di decidere. All’inizio condividevamo il tuo stesso punto di vista, ma dopo un periodo di indagine, finalmente ora comprendiamo che il Signore Gesù che dice ‘È compiuto’ sulla croce, non indica con ciò che tutta l’opera di Dio per salvare l’umanità fosse completa”.

Dopo aver udito queste parole, Wang Xue posò immediatamente il bicchiere, agitò la mano e disse: “Quanto che affermi non è corretto. Nel dire ‘È compiuto’ sulla croce, il Signore Gesù ha voluto significare che l’opera di salvezza di Dio era completa. Come puoi sostenere che l’opera di Dio di salvare l’umanità non è stata compiuta? Non nega ciò le parole del Signore?”.

Gesù in croce

Huimin disse con un sorriso: “Mamma, per favore calmati. Lascia che ti spieghiamo questo concetto. Quando Gesù Cristo fu crocifisso, tutto ciò che disse furono le parole ‘È compiuto’. Non disse che tutta l’opera di Dio per salvare l’umanità era finita. Comunque, se, solo stando alle parole del Signore ‘È compiuto’, determiniamo che tutta l’opera di Dio è stata compiuta e che il Signore non avrà più nulla da realizzare, non si tratta di una conclusione troppo arbitraria? Mamma, riflettiamo su questo punto. Se le parole del Signore Gesù ‘È compiuto’, significano che l’opera della salvezza di Dio dell’umanità è completamente terminata, allora Dio non avrà più opera da compiere. Ma è profetizzato nella Bibbia: ‘Molte cose ho ancora da dirvi; ma non sono per ora alla vostra portata; ma quando sia venuto lui, lo Spirito della verità, egli vi guiderà in tutta la verità, perché non parlerà di suo, ma dirà tutto quello che avrà udito, e vi annunzierà le cose a venire’ (Giovanni 16:12-13). ‘Chi mi respinge e non accetta le mie parole, ha chi lo giudica: la parola che ho annunziata è quella che lo giudicherà nell’ultimo giorno’ (Giovanni 12:48). ‘Poiché è giunto il tempo in cui il giudicio ha da cominciare dalla casa di Dio; […]’ (I Pietro 4:17). Quindi, come potrebbero essere adempiute queste parole? Da tali profezie, possiamo comprendere chiaramente che il Signore ritornerà ed esprimerà la verità per compiere l’opera di giudizio. Se avessimo così inteso che il Signore Gesù aveva già terminato l’opera di salvezza dell’umanità e che Egli non avrebbe avuto bisogno di esprimere la verità per compiere l’opera di giudizio e castigo di noi esseri umani, in che modo queste profezie si sarebbero avverate? Le profezie del Signore Gesù secondo le quali Egli ritornerà per esprimere la verità al fine di compiere l’opera di giudizio non sarebbero finite in nulla? Quindi, non possiamo dire che l’opera di salvezza di Dio sia stata interamente completata sulla base del fatto che il Signore Gesù abbia pronunciato le parole ‘È compiuto’. Queste sono le nostre immaginazioni e interpretazioni, e non corrispondono alle intenzioni del Signore. Se definiamo l’opera di Dio secondo le nostre idee, è con facilità che Gli resisteremo”.

Wang Xue comprese che le parole di Huimin avevano un senso, per cui il suo atteggiamento divenne un po’ più gentile. Dopo aver bevuto un sorso d’acqua, Wang Xue disse: “Ciò che hai testimoniato si basa sulle parole del Signore Gesù. Secondo le profezie del Signore, quando ritornerà negli ultimi giorni, esprimerà sicuramente la verità e compirà l’opera di giudizio e castigo. Ma se è così, a cosa si riferiscono le parole del Signore Gesù ‘È compiuto’?”.

Sentendo ciò, Li Jun rispose: “Mamma, in realtà, il Signore Gesù che pronuncia le parole ‘È compiuto’ sulla croce, significa che la Sua opera di redenzione nell’Età della Grazia è stata compiuta. Finché accettiamo l’opera del Signore Gesù, ci confessiamo e ci pentiamo, i nostri peccati sono perdonati. Quindi siamo autorizzati a pregare il Signore e a gioire della grazia che Egli dona. Tale è l’effetto dell’opera di redenzione del Signore Gesù. Tuttavia, sebbene siamo redenti e nonostante non commettiamo peccati evidenti e ci comportiamo spesso bene, non siamo totalmente liberi dalla colpa e spesso siamo condizionati dai peccati. Ad esempio, spesso mentiamo e inganniamo gli altri; possiamo anche odiare e invidiare gli altri nel profondo dei nostri cuori, e siamo pieni di avidità e cattivi pensieri; seguiamo ancora le tendenze mondane, bramando denaro e perseguendo la vanità. Alcune persone, quando vengono catturate o perseguitate dal governo comunista cinese, incolpano Dio e forniscono persino dichiarazioni scritte in cui Lo negano e Lo tradiscono. Molte persone possono giudicare e condannare l’opera di Dio in base alle loro idee e immaginazioni. Questi comportamenti sono sufficienti a dimostrare che otteniamo solo il perdono dei peccati. Ma dentro di noi rimangono intatte la natura e l’indole di Satana. Questa è la ragione ultima per cui commettiamo peccati e resistiamo a Dio. Prima che la nostra natura peccaminosa sia dissolta, siamo capaci di resistere a Dio, di tradirLo e di considerarLo un nemico. Quindi, come potrebbe il Signore condurre questa sorta di persone direttamente nel Regno dei Cieli?”.

Huimin allora aggiunse: “Sì, mamma. Dio dice: ‘[…] siate dunque santi, perché io son santo’ (Levitico 11:45). Anche Ebrei 12:14 dice, ‘[…] e la santificazione senza la quale nessuno vedrà il Signore’. Ora, noi spesso commettiamo peccati e siamo ben lontani dall’essere santi. Abbiamo bisogno, perciò, che Dio compia una fase dell’opera Sua per giudicare, castigare e purificare l’umanità. Proprio come dicono le parole di Dio: ‘Un peccatore come voi, che è stato redento ma non cambiato o perfezionato da Dio, è in grado di essere compatibile con la volontà di Dio? Per te, che sei ancora dominato dal tuo vecchio io, è vero che sei stato salvato da Gesù e non sei considerato peccatore grazie alla salvezza di Dio, ma questo non dimostra che tu non sia peccaminoso e non sia impuro. Come puoi essere santo, se non sei stato trasformato? Dentro di te sei assediato dall’impurità, dall’egoismo e dalla cattiveria, eppure vuoi ancora discendere con Gesù e avere una simile fortuna! Hai saltato un passaggio della tua fede in Dio: sei stato solo redento, non sei stato trasformato. Perché tu sia secondo il cuore di Dio, l’opera di trasformazione e di purificazione deve essere compiuta personalmente da Lui; se sei solo redento, non sarai in grado di raggiungere la santità. Di conseguenza, non sarai qualificato per prendere parte alle sante benedizioni di Dio, perché hai saltato un passaggio nell’opera di Dio per la gestione dell’uomo, ossia il passaggio principale per la trasformazione e la perfezione. Pertanto tu, peccatore che è stato solo redento, non puoi ricevere direttamente l’eredità di Dio’.

‘Benché Gesù compia molte cose tra gli uomini, ha soltanto completato la redenzione di tutta l’umanità, Si è sacrificato per il peccato dell’uomo e non ha liberato l’uomo dalla sua indole corrotta. Salvare completamente l’uomo dall’influenza di Satana non solo ha comportato il fatto che Gesù Si facesse carico dei peccati dell’uomo come sacrificio per i peccati, ma ha anche richiesto che Dio compisse un’opera maggiore per liberare completamente l’uomo dalla sua indole corrotta da Satana. E perciò, dopo che all’uomo sono stati perdonati i peccati, Dio Si è nuovamente incarnato per condurlo verso l’età nuova, e ha iniziato l’opera di castigo e giudizio, e quest’opera ha introdotto l’uomo in un regno più elevato. Tutti coloro che ubbidiscono al Suo dominio godranno di una verità superiore e riceveranno maggiori benedizioni. Vivranno realmente nella luce e guadagneranno la verità, la via e la vita’”.
Sentendo ciò, Wang Xue annuì quasi senza accorgersene.

In quel momento, Li Jun aggiunse: “Perciò, quando il Signore Gesù disse ‘È compiuto’, intendeva solo affermare che l’opera di redenzione di Dio era completa. Non stava assolutamente sostenendo che completa era tutta l’opera per salvare gli esseri umani. Dio è leale. Poiché Dio ha deciso di salvare l’umanità, Egli lo farà interamente. Egli non interromperà in alcun modo l’opera di salvezza dell’umanità prima che questa sia completamente realizzata. Quindi, sul fondamento dell’opera del Signore Gesù, Dio esegue una fase della Sua attività per dissolvere la natura peccaminosa dell’uomo al fine di salvarlo interamente dai peccati. Solo quando sperimenteremo l’opera di salvezza di Dio negli ultimi giorni, ci scrolleremo di dosso la corruzione e saremo purificati, il piano di salvezza dell’umanità realizzato da Dio giungerà al suo definitivo termine. Allora sarà proprio come è detto nell’Apocalisse: ‘È compiuto. Io son l’Alfa e l’Omega, il principio e la fine. A chi ha sete io darò gratuitamente della fonte dell’acqua della vita’” (Apocalisse 21:6).

Le testimonianze di Li Jun e di Huimin generarono un sentimento di sorpresa in Wang Xue. Costei pensò tra sé e sé: “Le loro testimonianze corrispondono a quanto dichiarato nella Bibbia e alle parole del Signore. Si scopre che le parole del Signore Gesù ‘È compiuto’, significano solo che la Sua opera di redenzione era completa. Non intendono dire che l’opera di salvezza di Dio sia finita. Sicuro. Siamo ancora legati dai peccati e spesso commettiamo peccati e resistiamo a Dio. Come possiamo vedere il Signore? Le loro testimonianze hanno senso…”.

Quando videro che Wang Xue chinava la testa e non proferiva parola, Huimin scosse leggermente il suo braccio e le chiese, “Mamma, a cosa stai pensando?”

Wang Xue tornò in sé e alzò la testa per guardare Li Jun e Huimin. Sorrise e disse: “Non lo avrei mai immaginato. Non ti vedo da un solo mese, ma tu hai capito così tanto. Dopo la tua testimonianza, anch’io comprendo qualcosa. Si è rivelato che ciò che il Signore Gesù compì fu solo l’opera di redenzione dell’umanità. E che quest’opera di redenzione doveva espiare il peccato dell’uomo. Finché crediamo nel Signore, i nostri peccati saranno perdonati. E noi possiamo pregare il Signore e gioire della Sua grazia. Ma l’opera di redenzione non è l’attività di giudizio e purificazione dell’umanità. Quindi, anche se il Signore ci ha perdonati dei nostri peccati, il problema del fatto che costantemente pecchiamo e ci confessiamo non è veramente risolto. Pertanto, abbiamo ancora bisogno che Dio compia una fase di giudizio per salvarci del tutto dal peccato. Dico bene?”.

Li Jun e Huimin risposero con gioia: “Sì, dici bene!”

Wang Xue si sentì in imbarazzo, mentre diceva: “Ah, appena arrivata oggi, ero arrabbiata con voi. Mi domandavo: avete creduto in Dio per così tanti anni, come avete potuto accettare il Lampo da Levante con tanta facilità? Inizialmente volevo convincervi a non accettarlo. Ma grazie alle vostre testimonianze, scopro che in questi anni sono stata confusa nella mia fede, perché non conosco l’opera di salvezza dell’umanità di Dio e definisco le Sue azioni facendo affidamento sui miei pensieri. Non significa forse ciò resistere a Dio? Come posso essere degna di entrare nel Regno dei Cieli? Rendiamo grazie a Dio! Ora comprendo che possiamo essere purificati solo quando Dio compie una fase dell’opera di giudizio ed esprime verità per dissolvere la radice dei nostri peccati. In questo modo, l’opera di salvezza di Dio sarà completamente ultimata. Il mio viaggio qui non è stato invano”.

La famiglia pose fine alla discussione con una risata. In quel momento, fuori il sole splendeva radioso.


Condivide di più:

 Il ritorno di una cattolica: l’amore di Dio è stato con lei per 11 anni

,
Contattaci! Il sito “Vangelo della vita eterna” fornisce il vangelo del giorno, la testimonianza di fede ecc., rafforzeranno la tua fede, non esitare a contattarci!
MessengerInvia a Messenger WhatsappInvia a Whatsapp