Home > Testimonianze di fede > Matrimonio cristiano > Come superare il tradimento del marito (II)

Come superare il tradimento del marito (II)

Trovare il certificato di nascita di un bambino nella valigetta di mio marito

All’inizio del 2014, mentre una mattina stavo riordinando l’ufficio di mio marito, mi capitò di notare che nella sua ventiquattrore aveva una copia del certificato di nascita di un bambino, ma esso era stata compilato con il suo nome come padre e con quello di una ragazza di 17 anni come madre. Alla voce dell’indirizzo era stato messo il posto che aveva condiviso con la sua precedente amante. Vedere le prove di un altro tradimento fu come un pugno nello stomaco: faticavo a respirare e le lacrime mi rotolavano involontariamente sul volto. Semplicemente non capivo: perché doveva continuare a ferirmi a questo modo? Ero completamente distrutta e, ancora una volta, dentro di me scaturì odio. Pensai: “Non c’è onore nel non cercare la vendetta. Hai continuato a tradirmi e a ferirmi, e questa volta non ho intenzione di lasciarti andare così facilmente. Prenderò senz’altro un avvocato e ti farò causa. Sei così insensibile, non puoi incolparmi se sono spietata!”. In quel momento, l’odio prese completamente il sopravvento sul mio cuore; morivo dalla voglia di andare direttamente in tribunale per denunciarlo per il reato di bigamia, così da poter sfogare il mio risentimento, vedendolo in prigione.

Con un odio ben radicato in me, le parole di Dio leniscono le ferite del mio cuore

il tradimento del marito le fa piangereDopo aver raccolto prove inconfutabili, e mentre mi stavo preparando a portare mio marito in tribunale, improvvisamente pensai al fatto che sono una persona di fede e che quando mi imbatto in un problema, non posso comportarmi in modo impulsivo o agire facendomi trascinare dal mio sangue caldo: ciò mi indusse a una pausa. Tuttavia, l’odio continuava a divorare il mio cuore, lasciandomi in uno stato di incredibile dolore. Tutto quel che potevo fare era cercare due sorelle della Chiesa per sfogarmi, e così raccontai loro quello a cui stavo pensando. Una sorella più anziana disse, tenendomi la mano: “Oh, sorella! Anche se tu facessi causa a tuo marito, non saresti in grado di risolvere la radice del problema, e questo ti procurerebbe solo più dolore. Sei stata raggirata dall’inganno di Satana: è lui che vuole che tu viva nell’odio, e che tu e tuo marito vi feriate a vicenda e diventiate nemici, per combattere una battaglia in cui tutti verranno sconfitti e in cui entrambi vivrete in una sofferenza da cui non puoi fuggire. Ora siamo credenti e le parole di Dio possono risolvere tutte le nostre difficoltà. Leggiamo adesso insieme le Sue parole”.

Dopo che mi fui presa un momento per calmarmi, la sorella mi lesse un passo delle parole di Dio. “Una dopo l’altra, tutte queste tendenze generano una malvagia influenza che degenera continuamente gli uomini, inducendoli a perdere continuamente coscienza, umanità e ragione, e abbassando sempre più i loro valori morali e la qualità del loro carattere, fino al punto da poter affermare che la maggioranza delle persone ora non ha integrità, né umanità, né coscienza e men che meno ragione. Che cosa sono pertanto tali tendenze? Non le potete scorgere a occhio nudo. Quando il vento di una tendenza comincia a soffiare, forse solo un esiguo numero di persone ne diventerà il portavoce. Cominciano con il fare questo tipo di cose, accettando questo tipo di idea o di prospettiva. La maggioranza delle persone, tuttavia, in totale inconsapevolezza, sarà ancora continuamente infettata, assimilata e attratta da questo tipo di tendenza, finché tutti quanti inconsapevolmente e involontariamente non l’accetteranno e non ne saranno sommersi e controllati. Per l’uomo che non è del tutto sano nel corpo e nella mente, che non sa mai cosa sia la verità, che non sa riconoscere la differenza tra cose positive e negative, questi tipi di tendenze, una dopo l’altra, fanno sì che tutti accettino volentieri tali tendenze, la concezione della vita e i valori di vita, che vengono da Satana. Accettano ciò che Satana dice loro su come accostarsi alla vita e al modo di vivere che Satana ‘concede’ loro. Non hanno né la forza né la capacità e men che meno la consapevolezza per opporre resistenza” (“Dio Stesso, l’Unico VI”).

La sorella condivise: “Le parole di Dio sono molto chiare. La ragione per cui i sentimenti tra le persone sono così deboli, e per cui le coppie che un tempo si amavano si tradiscono reciprocamente, è radicata nelle tendenze malvagie che Satana genera. Satana sfrutta ogni tipo di proverbio malvagio e di falsa credenza per confondere e avvelenare la gente, come ‘Gli uomini finiscono male quando ottengono soldi e le donne ottengono soldi quando finiscono male’, ‘La bandiera rossa a casa non cala, le bandiere colorate fuori sventolano nella brezza’, ‘Non chiedere l’eternità, sii felice qui e ora’, ‘Disprezzare la povertà ma non la prostituzione’, ‘Senza un’amante, un uomo non ha gusto per la vita.’ e ‘Se una donna mantiene il suo voto, si limita a vivere come una scrofa’. A molte persone vengono inculcate queste idee errate senza nemmeno che se ne rendano conto: la loro visione della vita e dei valori è stata distorta. Molti uomini pensano che avere una partner sessuale o mantenere un’amante siano una dimostrazione di capacità, e che senza ciò non solo passerebbero per incapaci, ma sarebbero guardati dagli altri dall’alto in basso. Molte donne diventano amanti di un uomo ricco, o vivono a sue spese, per denaro e per un godimento fisico, pensando che vendere il proprio corpo in cambio di benefici materiali non significhi nulla. Esse vivono intrappolate nei propri desideri carnali, concedendosi completamente e pensando spudoratamente che il loro fascino possa conquistare il favore degli altri. Corrotte da questi considerazioni e tendenze sataniche e malvagie, le persone non danno più importanza al matrimonio e alla fedeltà, o alle responsabilità verso la propria famiglia o i propri parenti, ma soddisfano piuttosto i propri desideri carnali e sprofondano nella promiscuità e nella corruzione. Esse sono costantemente alla ricerca di svaghi, vivono in uno stato come di stordimento alcolico; gradualmente perdono coscienza morale, ragione, carattere e dignità, sempre più prive di senso di umanità, sempre più malvagie e depravate. Nella società di oggi, la degenerazione è in costante aumento ed è il male ad avere il comando; i tassi di divorzio e di nuovi matrimoni continuano a crescere e sempre più persone hanno rapporti extraconiugali. Chissà in quante coppie che si amavano i coniugi diventano acerrimi nemici e quante famiglie sono andate in pezzi a causa di ciò, lasciando innumerevoli bambini marcati da ferite spirituali indelebili e provocando un caso di omicidio dopo l’altro. Tutte queste sono conseguenze della propagazione di tendenze malvagie e del loro veleno. Quando le persone non sono credenti e non comprendono la verità, esse non discernono tra situazioni positive e negative. Inoltre, dopo che noi esseri umani siamo stati corrotti da Satana, cominciamo a desiderare piaceri carnali e ad adorare il male; il principe dei demoni coglie l’occasione per usare malvagie false credenze al fine di adescarci, confonderci e danneggiarci, cosicché la nostra corruzione diventa sempre più profonda. Proprio come tuo marito, sempre dentro e fuori da hotel di lusso e da luoghi di intrattenimento di alta classe, come i locali per karaoke, per cui era circondato da tentazioni e prove, e per di più era immerso in tutte quelle eresie e false credenze sataniche, e danneggiato da esse. Egli non vedeva più il fatto di avere un’amante come una cosa di cui vergognarsi, ma come qualcosa che lo faceva sembrare capace, e ha adottato questa pratica come un distintivo d’onore, al punto da perdere ogni ragione e coscienza e da compiere azioni per ferirti e tradirti. Chi dovremmo odiare è Satana, perché è costui che danneggia le persone e si prende gioco di loro. È lui il principale colpevole”.

Dalle parole di Dio e dalla condivisione di questa sorella mi resi conto che mio marito era stato influenzato e permeato dalle malvagie tendenze sataniche, perché non capiva la verità e mancava di discernimento, e questa era l’unica ragione per cui aveva continuato a tradirmi. Ripensai al passato, a quando lui cercava sempre di migliorare e si prendeva davvero cura della famiglia. Era meraviglioso con me e con i bambini. Ma da quando eravamo diventati benestanti, aveva iniziato a uscire costantemente con gli amici e a frequentare molti locali di intrattenimento, così da iniziare gradualmente a seguire le cattive pratiche comuni della società. Era completamente cambiato e aveva cominciato a interpretare il fatto di avere un’amante come uno status symbol e il fatto di mantenere una partner sessuale come una gioia della vita, al punto da affondare nelle tendenze malvagie, diventando depravato fino a smarrire i suoi punti di riferimento morali, la sua coscienza e il suo carattere. Aveva perso anche il senso di responsabilità come padre e marito. Non era forse un classico esempio di persona che è stata corrotta da Satana e che sta seguendo tendenze malvagie? Continuai, poi, a riflettere sul fatto che anche le sue amanti erano vittime della corruzione di Satana: si trattava di donne che pensano che essere l’amante di qualcuno significhi che sono affascinanti e all’altezza di avere una relazione con un uomo ricco, quindi, anche se sapevano chiaramente che mio marito aveva una famiglia, mantenevano ancora spudoratamente una relazione con lui. Ostentavano persino questa situazione davanti agli altri, dimostrandosi totalmente prive di carattere o dignità. Compresi che quando ci manca la verità, semplicemente non possiamo fare a meno di vivere sotto il dominio di Satana e di farci da lui corrompere e manipolare, considerando al tempo stesso tutto ciò divertente. È davvero così patetico, così triste! Provai allora improvvisamente un sentimento di sollievo nel mio cuore, dopo essermi sentita per talmente tanto tempo così soffocata, e potei persino respirare più facilmente. Ciò era accaduto davvero grazie a Dio: se non fosse stato per le Sue parole, che mi avevano rivelato la radice del problema, avrei continuato a vivere nel dolore e a torturarmi, presa in giro da Satana e in un’incredibile sofferenza.

Dopo aver compreso tutte queste cose, pregai Dio: “Oh Dio! Ora mi rendo conto che il mio dolore era dovuto al danno di Satana. D’ora in poi, desidero affidarmi di più a Te e vivere secondo le Tue parole. Dio, possa Tu guidarmi, in modo che io riesca a lasciare andare il mio odio per mio marito e la sua amante, e a non essere più manipolata e danneggiata da Satana”. Dopo aver pregato, cercai di abbandonare i miei pensieri di vendetta verso mio marito e ogni volta che mi sentivo sconvolta pregavo Dio, ascoltavo gli inni delle Sue parole, che leggevo anche sempre più frequentemente. Dopo aver mantenuto questo atteggiamento per alcuni giorni, i miei sentimenti di ansia si placarono. Temendo che io mi trovassi in una condizione di instabilità e potessi compiere un gesto estremo, le mie sorelle leggevano spesso le parole di Dio per me e condividevano sulla Sua volontà, aiutandomi a capire i trucchi di Satana e a non fare nulla in preda a un attacco di rabbia. Grazie a Dio, con la guida delle Sue parole e delle mie sorelle al mio fianco ad aiutarmi, mi calmai considerevolmente.

Un giorno, lessi queste parole di Dio: “Le emozioni dell’uomo, d’altro canto, sorgono tutte dai suoi interessi personali, non dalla giustizia, dalla luce o da ciò che è bello, e tanto meno dalla grazia donata dal cielo. Le emozioni dell’uomo sono egoiste e appartengono al mondo delle tenebre. Non esistono per la volontà di Dio e men che meno per il Suo piano, e così l’uomo e Dio non possono mai essere messi sullo stesso piano. Dio è l’eterno Altissimo e sempre onorabile, mentre l’uomo sarà per sempre ignobile e indegno. Ciò accade perché Dio eternamente Si sacrifica e Si dedica all’umanità; l’uomo, invece, non fa che prendere e adoperarsi solo per se stesso. Dio Si adopera sempre per la sopravvivenza degli uomini, eppure l’uomo non contribuisce mai alla luce o alla giustizia. Anche se l’uomo si sforza per un certo periodo, il suo è uno sforzo talmente debole che non riesce a sostenere nemmeno un colpo, perché il suo impegno è sempre per se stesso e non per gli altri. L’uomo è sempre egoista, mentre Dio è eternamente altruista” (“È molto importante comprendere l’indole di Dio”). Leggere queste parole mi fece sentire davvero a disagio. Esse sono così vere! Solo Dio è santo e generoso. Pensai a come il Dio Supremo Si è incarnato due volte e ha vissuto accanto a noi per amore della nostra salvezza; Egli ha sofferto incredibili umiliazioni e ha sopportato l’accanimento e la persecuzione del potere politico, così come il giudizio, la calunnia e il rifiuto del mondo religioso. Egli ha sofferto molto, ma Dio non cerca mai ricompensa e non ha mai preteso nulla da noi. Invece, Egli sta compiendo l’opera di salvezza dell’umanità in silenzio. L’essenza di Dio è così santa, così bella e buona! Ma, come persone, noi siamo egoisti e spregevoli per natura e viviamo tutti per soddisfare le nostre concupiscenze. Qualunque cosa facciamo, la compiamo avendo come obiettivo i nostri interessi. Quando mio marito era buono nei miei confronti ed era capace di vivere con me in armonia, pensavo che lui fosse fantastico; quando mi aveva tradito, volevo solo vendicarmi di lui e vivere secondo leggi di sopravvivenza di Satana come “Se tu non sei gentile, io non sarò giusto!” e “Non c’è onore nel non cercare la vendetta”. Solo allora mi resi conto che avevo amato mio marito solo perché lui mi aveva adorato e amato; era per il mio beneficio carnale. Ma, quando i miei interessi carnali erano stati danneggiati, mi ero ritrovata piena di odio per lui ed ero persino andata a cercare prove per citare in giudizio lui e la sua amante, e solo vederli in prigione mi avrebbe resa felice. Non è forse ciò incredibilmente egoista e perfido? Non è del tutto privo di un’adeguata umanità? Quando compresi queste cose, pregai Dio e smisi di progettare piani su come vendicarmi di mio marito. Diventai anche poco propensa a essere ingannata dai trucchi di Satana o a continuare a essere da lui manipolata o danneggiata. Mi decisi a leggere più frequentemente le parole di Dio, ad abbandonare l’odio nel mio cuore e a perseguire l’obiettivo di temere Dio e di rifuggire il male, e di essere una persona capace di glorificarLo e di renderGli testimonianza.

L’amante getta benzina sul fuoco e io affronto la situazione con calma grazie all’amore e alla protezione di Dio

Proprio mentre stavo un po’ imparando ad abbandonare il mio odio per mio marito e per la sua amante, giunse su di me una prova di Satana.

Un pomeriggio andai al lavoro per affiggere un documento con il timbro di un ragioniere. Proprio mentre stavo procedendo verso la porta dell’ufficio di mio marito, vidi lì la sua amante, che discorreva con lui in modo molto civettuolo. Quando mi vide, ella uscì dal suo ufficio, naso all’aria, e ancheggiò. Sembrava che stesse intenzionalmente camminando accanto a me in modo provocatorio. Per un attimo mi arrabbiai incredibilmente e battei forte sul pavimento con i miei tacchi alti; stavo morendo dalla voglia di andare da lei e farla vergognare. Pensai: “Sei tu che mi stai provocando. Dovresti sapere dove ti trovi: questa è la mia azienda. Sei talmente arrogante!”. Proprio mentre stavo pensando di farle un bel discorsetto, improvvisamente riflettei sulla determinazione che avevo preso quando avevo pregato Dio. Lo invocai in silenzio perché custodisse il mio cuore, in modo da non venir ingannata da Satana e da non agire avventatamente. Grazie alla protezione di Dio, il mio cuore gradualmente si calmò.

Dopo essere ritornata a casa quella sera, lessi questo passo delle parole di Dio: “In ogni fase dell’opera che Dio compie dentro le persone, esternamente sembra che si tratti di un’interazione tra le persone, come se tutto nascesse da disposizioni o da interferenze umane. Ma dietro le quinte, ogni fase dell’opera e tutto ciò che accade, è una scommessa fatta da Satana davanti a Dio, una scommessa che richiede che le persone rimangano salde nella loro testimonianza di fede a Dio” (“Solo amare Dio vuol dire credere veramente in Dio”). Le parole di Dio mi permisero di capire che esiste una battaglia spirituale dietro le situazioni, così come dietro le persone, gli eventi e le cose, in cui mi imbatto ogni giorno. Si tratta di Satana e di Dio che fanno scommesse e io devo rimanere salda nella mia testimonianza a Lui. Quello che avevo affrontato quel giorno sembrava essere l’amante di mio marito che mi provocava, ma in realtà era Satana che mi metteva alla prova. Il principe dei demoni usava questa situazione per infastidirmi, in modo da farmi vivere ancora una volta in un dolore e in un odio da cui non riuscivo a tirarmi fuori, per cui avrei combattuto con l’amante di mio marito ed entrambe avremmo perso. Satana avrebbe così raggiunto il suo obiettivo di continuare a ferirmi e a manipolarmi. Egli è talmente cattivo e spregevole!

In seguito lessi queste parole di Dio: “È molto semplice: consideraMi con il tuo cuore e il tuo spirito diventerà immediatamente forte, avrai un cammino da praticare e Io guiderò ogni tuo passo. La Mia parola ti sarà rivelata in ogni momento e in ogni luogo. A prescindere da dove e quando, o da quanto l’ambiente sia avverso, Mi mostrerò a te chiaramente e il Mio cuore ti sarà rivelato se ti rivolgi a Me con il tuo cuore; in questo modo percorrerai la strada di fronte a te e non la perderai mai” (“Capitolo 13” dei Discorsi di Cristo al principio). Le parole di Dio mi indicavano il corretto percorso di pratica: fare affidamento su di Lui! È vero: solo Dio è il mio autentico sostegno e solo Lui è vicinissimo a me. Indipendentemente da quel che mi accade, devo pregarLo, ricercare in Lui e a Lui aprire il mio cuore. Dopo aver fatto ciò, posso cercare la verità per risolvere i miei problemi, mettere in pratica le Sue parole e non vivere nella discordia. A questo modo Satana non riuscirà a prendermi in giro e io trionferò naturalmente sulle sue prove.

Abbandonare l’odio libera il mio cuore

Nei giorni seguenti, fui davvero intenzionata a comportarmi secondo le parole di Dio, a pregarLo di più e ad avvicinarmi a Lui e, quando mi capitava di pensare a cose che non erano in linea con la Sua volontà, Lo pregavo per poter rinunciare a me stessa. Successivamente, cercai parole di Dio adeguate e la verità per poter risolvere i miei problemi. Quando imparai ad abbandonare a quel modo il mio odio e a mettere in pratica le parole di Dio, il mio cuore gradualmente si illuminò. Quando andavo al lavoro, non mi importava troppo di sapere se avrei incontrato lì l’amante di mio marito e, anche quando la vedevo, non ne venivo colpita. Facevo ancora tutto quel che dovevo e pensavo solo a svolgere il mio lavoro. Una volta questa donna si mise apposta sulla porta dell’ufficio di mio marito, che sta di fronte al mio ufficio, e disse ad alta voce: “Marito mio, tesoro mio”. Io mi limitai a pregare in silenzio Dio e Gli chiesi di proteggermi da arrabbiature o gelosie, così da poter affrontare questa situazione con calma. Quando mi avvicinavo a quel modo a Dio, Egli vegliava sul mio cuore, cosicché a poco a poco non ero più turbata o arrabbiata a causa della gelosia.

Un pomeriggio di marzo del 2018, andai in ufficio per prendere un documento. Quando passai vicino all’ufficio di mio marito, vidi che la sua amante era lì da sola. Mi sentii assolutamente calma. Quando mi vide entrare, lei chiuse la porta e sgattaiolò via in silenzio. Mentre me ne andavo, pensai: “Non mi interessa se te ne vai via o se mi provochi: non inizierò nessuna discussione con te. Non ha senso litigare per questo”.

Non appena ebbi abbandonato il mio odio, la mia mente si aprì molto e, gradualmente, i veleni di Satana di “Se tu non sei gentile, io non sarò giusto!” e “Non c’è onore nel non cercare la vendetta”, che erano radicati nel mio cuore, lentamente non esercitarono più alcun controllo su di me. In seguito, fui elevata da Dio e potei svolgere il mio servizio all’interno della Chiesa e, mentre lo svolgevo, mi avvicinavo spesso a Dio. La maggior parte delle mie energie venivano spese per leggere le Sue parole, ascoltare i sermoni e la condivisione, e compiere il mio servizio. L’odio che provavo per mio marito e per la sua amante passò da intenso a debole e, alla fine, a poco a poco scomparve. Grazie a Dio, tutto ciò fu il risultato raggiunto in me dalle Sue parole.

E, ora, le cicatrici che mi restavano per il tradimento di mio marito sono gradualmente scomparse. Eseguo il mio servizio all’interno della Chiesa e leggo di frequente le parole di Dio, e condivido sulla verità con i fratelli e le sorelle. Ognuno dei miei giorni è pieno e felice, e la mia mente sta diventando sempre più aperta. Tuttavia, le cose non sono andate così bene per mio marito, che si occupa degli affari dell’azienda un giorno sì e uno no, e in più deve preoccuparsi di andare a prendere e portare a scuola il figlio della sua amante. Quando incontra qualche difficoltà, se posso do il mio aiuto e, se non posso, glielo faccio sapere direttamente e faccio in modo che gestisca correttamente il problema. Quando i bambini sviluppano risentimento o pregiudizio contro di lui, li guido a non vivere nell’odio e, dopo questo processo, essi sono capaci di abbandonare i loro rancori nei suoi confronti. Vedo chiaramente nel mio cuore che sono state le parole di Dio che mi hanno liberata dalle cattive intenzioni di vendicarmi di mio marito e della sua amante, permettendomi di vivere abbastanza a somiglianza di un essere umano. Se non fosse stato per l’illuminazione e la guida delle parole di Dio, mossa dall’odio certamente avrei intrapreso la strada di vendicarmi nei loro confronti. Anche se non l’avessi mandato in prigione, la storia con lui sarebbe finita in una lotta all’ultimo sangue, e tutti noi saremmo vissuti nel dolore, devastati e manipolati da Satana. Rendo grazie a Dio per avermi salvata! Le parole di Dio sono la verità e l’unico sostegno nella mia vita che va avanti. Sono state le Sue parole che mi hanno condotto passo dopo passo fuori dalla palude del tradimento di mio marito, e mi hanno permesso di sfoggiare sul mio volto un sorriso brillante e di sentirmi piena di speranza per la vita.
Fine.
Prima parte: Come ho superato il tradimento di mio marito (I)


Matrimonio cristiano vi condivide di più:

Salvare un matrimonio: chi ha messo fine ai litigi di tarda notte

, ,
Contattaci! Il sito “Vangelo della vita eterna” fornisce il vangelo del giorno, la testimonianza di fede ecc., rafforzeranno la tua fede, non esitare a contattarci!
MessengerInvia a Messenger WhatsappInvia a Whatsapp